tg - diregiovani

Tg Diregiovani – Edizione del 14 luglio 2017

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Istat: giovani sempre più poveri
Tra le persone in povertà assoluta si stima che le donne siano 2 milioni 458mila, i minori 1 milione 292mila, i giovani di 18-34 anni 1 milione e 17mila e gli anziani 510mila. Lo rileva l’Istat nel rapporto sulla ‘Poverta’ in Italia – Anno 2016′. La condizione dei minori è in netto peggioramento – basti pensare che nel 2005, anno di inizio della serie storica, l’incidenza della povertà assolta era al 3,9% – come del resto quella dei giovani, per i quali il valore è più che triplicato rispetto al 2005 . L’incidenza della povertà assoluta cresce nel tempo anche fra gli adulti tra i 35 e i 64 anni (da 2,7% del 2005 a 7,3%) mentre è in diminuzione tra gli anziani (4,5% nel 2005).

Addio a Liu Xiaobo, dissidente cinese e Nobel per la pace
E’ morto, in ospedale, ancora in stato di detenzione, il premio Nobel per la pace Liu Xiaobo: lo hanno annunciato ieri i responsabili della struttura, situata nella città di Shenyang, nel nord della Cina. Eroe della rivolta di piazza Tiananmen, condannato nel 2008 per “istigazione al sovvertimento dello Stato”, Liu era stato trasferito in ospedale il mese scorso. A 61 anni, colpito da un cancro, era già considerato malato terminale. Inutili le pressioni occidentali su Pechino affinché fosse curato all’estero. La Cina ha “una grave responsabilità” per la “morte prematura” di Liu Xiaobo: lo ha sostenuto oggi Berit Reiss-Andersen, presidente del comitato che nel 2010 aveva attribuito il riconoscimento. “Riteniamo davvero grave – ha fatto sapere Reiss-Andersen – che prima di diventare malato terminale Liu Xiaobo non sia stato trasferito in una struttura dove avrebbe potuto ricevere cure mediche adeguate”.

Malta apre ai matrimoni gay
Malta dice sì ai matrimoni gay. Ieri il Parlamento ha approvato la legge, con 66 voti favorevoli e un solo contrario. Una svolta storica per l’isola, dichiaratamente cattolica e di stampo conservatore, in cui d’ora in poi alla frase “vi dichiaro marito e moglie” sarà sostituita la formula “adesso siete sposi”. Soddisfatto il premier laburista Joseph Muscat che attraverso l’operato del suo governo sta portando un nuovo impulso al riconoscimento dei diritti civili. La legge interviene anche sul capitolo figli: a riguardo saranno introdotti nuovi termini. A “padre” e “madre” si sostituirà la parola “genitori” mentre per le coppie lesbiche che hanno fatto figli tramite la fecondazione assistita, verrà fatta distinzione tra “persona che dà alla luce” e “altro genitore”.

Il Sant’Anna di Pisa tra i migliori 50 atenei “giovani”
Nuova affermazione per la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa in una classifica delle migliori università al mondo, questa volta dedicata esclusivamente ai “giovani atenei”, ovvero a quelli che non hanno ancora compiuto i 50 anni dalla fondazione. Secondo il QS World University Rankings 2018 che ha indicato le “50 world top universities under 50”, la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, nata nel 1987 e che nel 2017 celebra quindi il 30esimo ‘compleanno’, ha conquistato l’11esima posizione mondiale, la quarta in Europa e risulta essere la sola istituzione italiana citata tra le prime 50 migliori giovani università al mondo, che non hanno compiuto i 50 anni d’età. Questa classifica è stata ottenuta ‘filtrando’ i risultati del QS World University Rankings “generale”, diffuso nei primi giorni di giugno 2017, sulla base dell’anno di fondazione dell’ateneo.

Beyoncé presenta al mondo i gemelli
Beyoncé presenta al mondo i suoi gemelli: Rumi e Sir Carter. Dopo tanti rumors la stella del pop ha così confermato tutte le indiscrezioni che circolavano da un po’. Sui nomi e sul sesso. Come sempre, la signora Carter ha scelto Instagram per pubblicare la prima foto dei bambini. In braccio a mamma Beyoncé circondata da fiori, un abito aperto sul davanti e un velo. Quasi stesso look con cui mesi fa annunciò la gravidanza. Ad accompagnare la foto, la didascalia di presentazione: “Sir Carter e Rumi 1 mese oggi”, a spazzare ogni dubbio sulla data di nascita dei bambini. Lo scatto, come era prevedibile, ha fatto impazzire gli utenti di Instagram. Al momento sono oltre 2 milioni e 600 mila i like ottenuti. Un numero che non potrà che crescere.