tg - diregiovani

Tg Diregiovani – Edizione del 26 giugno 20107

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Maturità, oggi la terza prova
Terza e ultima prova scritta per i maturandi 2017. Alle 8 di questa mattina oltre 500 mila studenti sono tornati sui banchi per il cosiddetto quizzone: il test elaborato internamente dalle singole commissioni e che, per questo, varia da classe a classe. Gli studenti, così, si sono trovati ad affrontare quesiti diversi da risolvere in circa tre ore. In alcune scuole la tanto temuta prova slitta, però, a domani a causa dei ballottaggi delle elezioni amministrative. Maturità a parte, anche altri ragazzi torneranno sui banchi in estate. Succede a Niscemi, in provincia di Caltanissetta, dove 1200 studenti e circa 120 professori dell’Istituto di istruzione superiore “Leonardo Da Vinci” recupereranno, dal 17 al 22 luglio, ore di lezione perse durante l’inverno. Tra dicembre e gennaio scorso, infatti, la scuola era stata chiusa per il mancato funzionamento degli impianti di riscaldamento. I ragazzi dovranno completare il numero di ore di presenza obbligatoria per l’anno scolastico 2016/2017.

Proposta shock in Sudafrica: un muro tra ricchi e poveri
Divide la proposta del sindaco dell’area metropolitana di Pretoria, la capitale del Sudafrica, 23 anni dopo la fine dell’apartheid: costruire un muro per separare un’area residenziale da una township, baraccopoli della miseria dove non esistono titoli di proprietà. L’idea è di Solly Msimanga, dirigente di Democratic Alliance, partito che a livello nazionale si oppone all’African National Congress fondato da Nelson Mandela. Il progetto, riferisce l’emittente locale ‘Eyewitness News’, è stato annunciato dopo scontri e violenze che hanno contrapposto per giorni gli abitanti delle due zone. Con i proprietari del quartiere residenziale che, denunciando occupazioni illegali, hanno anche chiesto la demolizione della township. Nonostante la fine dell’apartheid e della discriminazione anche legale a danno della maggioranza nera della popolazione, il Sudafrica resta così lacerato da disuguaglianze e ingiustizie.

Tenersi per mano riduce il dolore
Tenersi per mano non è solo un gesto romantico ma fa bene alla salute. Gli innamorati fanno bene a camminare mano nella mano perché secondo uno studio il dolce gesto d’amore diminuirebbe il dolore. Invece dei farmaci dunque potrebbe bastare tenersi vicini, palmo a palmo. L’università del Colorado ha svolto una ricerca, pubblicata su Scientific Reports, dalla quale è emerso proprio l’effetto benefico del tenersi per mano. Lo studio ha preso in esame 22 coppie tra i 23 e i 32 anni che sono stati “analizzati” per verificare quanto sia importante un gesto d’amore contro il dolore. Durante l’esperimento alla donna della coppia è stato fatto provare dolore al braccio sia mentre il compagno la teneva per mano, sia con il partner lontano senza possibilità di toccarla. I risultati hanno dimostrato come il dolore fosse meno inteso se le coppie potevano stare vicine mano nella mano.

BET Awards 2017, trionfa Beyoncé
A riposo per la nascita dei suoi due gemelli ma non fuori dalle competizioni musicali. Beyoncé trionfa, infatti, ai BET Awards 2017, i premi istituiti nel 2001 dal network Black Entertainment Television per celebrare afroamericani ed altre minoranze nel campo della musica, della recitazione, dello sport, e di altri settori dell’intrattenimento. La popstar ha vinto ben 5 premi: album dell’anno per Lemonade e video of the year per Sorry (premio che condivide in ex equo con 24k Magic di Bruno Mars). Poi il Viewer’s Choice Award e il Video Director of the Year, entrambi per Sorry. Infine il best female rnb/pop artist. Durante la serata di premiazione che si è svolta a Los Angeles la scorsa notte, sono saliti sul palco per esibirsi, tra gli altri, Bruno Mars, Justin Bieber, Chris Brown, Mary J. Blige, Lil Wayne e Migos.

Anonymous, la Nasa annuncerà l’esistenza degli alieni
La fantascienza si trasforma in realtà nell’annuncio di Anonymous: la Nasa annuncerà l’esistenza degli alieni. È questo il tema lanciato in un video pubblicato dal gruppo di attivisti hacker. Secondo quanto riferito, nell’ultimo incontro della “Us Science Space and Tecnology committee” della Nasa, un portavoce, il professore Thomas Zurbuchen, avrebbe dichiarato: “La nostra civiltà è sul punto di scoprire le prove di vita aliena nel cosmo. Alla luce delle differenti missioni che sono impegnate nella ricerca di vita aliena, siamo sul punto di fare una delle più profonde e senza precedenti scoperte della storia”. Anonymous collega questa dichiarazione all’annuncio, fatto la scorsa settimana, della scoperta di altri 219 nuovi esopianeti, di cui 10 rocciosi nella cosiddetta “fascia di Goldilocks”, ovvero la porzione di spazio che rispetta i requisiti per la possibilità di ospitare forme di vita perché non troppo caldi, come Mercurio né troppo freddi come Nettuno.