tg - diregiovani

Tg Diregiovani – Edizione del 23 maggio 2017

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Manchester, attentato al concerto di Ariana Grande
Sono almeno 22 i morti accertati e oltre 50 feriti ma il bilancio delle vittime dell’attentato al concerto di Ariana Grande alla Manchester Arena potrebbe salire. Dalle prime ricostruzioni, si parla di una bomba di chiodi fatta esplodere nell’area della biglietteria, dove il pubblico si affollava per uscire dall’Arena. Subito attivati i mezzi di soccorso, mentre i tassisti hanno accompagnato a casa gratuitamente per tutta la notte i sopravvissuti della notte del terrore. Il primo ministro britannico Theresa May ha detto che il governo sta lavorando per stabilire “i dettagli completi di quello che viene trattato dalla polizia come un terribile attacco terroristico”. Lei e gli altri candidati hanno sospeso la campagna elettorale per le elezioni britanniche dell’8 giugno. La polizia ritiene che l’attentato sia opera di un kamikaze, morto a seguito dell’esplosione.

Nasce in Sicilia il primo gioco della legalità
Si chiama “Il Mondo dei valori” il primo gioco da tavola della legalità, interamente realizzato da bambini. Un tabellone con 45 caselle di pensieri positivi e negativi, che gli alunni della II A dell’Istituto Comprensivo Statale Renato Guttuso di Villagrazia di Carini (Pa), guidati dal professor Antonio Fundarò, hanno pensato e disegnato, e che consegnano oggi ai giovani italiani, e non solo, nel giorno in cui si ricorda l’eccidio del giudice Giovanni Falcone, della moglie e degli uomini della scorta. “Il Mondo dei lavori – ha detto il dirigente Luigi Cona – dà ai giovani la possibilità pedagogica di associare alle parole un valore e ai valori delle azioni. Che sia nato in Sicilia deve essere da monito contro coloro i quali pensano che non si può cambiare e che la Sicilia sia irredimibile”. Una copia del gioco sarà consegnata, simbolicamente, al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al Ministro della Istruzione Valeria Fedeli e al Presidente della Fondazione Giovanni Falcone, prof.ssa Maria Falcone.

Dopo 5 giorni di coma muore Nicky Hayden
Nicky Hayden non ce l’ha fatta. Travolto da un’auto mentre si allenava in bicicletta per le strade di Misano Adriatico, è morto nella serata di ieri all’ospedale Bufalini di Cesena dopo cinque giorni di coma. Il pilota americano di Superbike, già campione del mondo della MotoGp nel 2006, non è sopravvissuto ai diversi traumi (a cervello e torace) riportati nell’incidente stradale di mercoledì 17 maggio di cui ancora vanno accertate le dinamiche. Quel che si sa è che il pilota ha sbattuto violentemente contro il cofano e il parabrezza della macchina che lo ha investito: le sue condizioni erano apparse subito gravissime. Inizialmente portato all’ospedale Infermi di Rimini, il 36enne originario del Kentucky era stato poi trasportato all’ospedale Bufalini di Cesena, dove in questi giorni è rimasto ricoverato in terapia intensiva. Ma non ci sono stati miglioramenti prima del decesso.

Dieci anni dopo arriva il sequel di Mamma Mia
Esattamente dieci anni dopo, Meryl Streep e i suoi colleghi torneranno con il sequel di Mamma Mia!. A confermarlo l’Universal che ha già fissato la data di uscita del film per il 20 luglio 2018. C’è anche il titolo Here we go again. Ancora una volta saranno, come già si evince dal titolo, le musiche degli Abba a fare da padrone nella nuova pellicola. Saranno incluse canzoni che non hanno fatto parte del film del 2008, senza esclusione, però, dei pezzi più rappresentativi della prima pellicola. Oltre a Maryl Streep, nel cast sono confermati Pierce Brosnan, Colin Firth e Amanda Seyfried. Dubbi rimangono, invece, per i restanti attori del primo capitolo: Stellan Skarsgard, Julie Walters, Dominic Cooper e Christine Baranski. Non sono escluse ovviamente new entry. Alla regia Ol Parker, autore di The Marigold Hotel, al lavoro anche sulla sceneggiatura: gli ex Abba Benny Andersson e Björn Ulvaeus saranno produttori esecutivi.

Compra un diamante per 10 sterline, ne vale 350 mila
Lo aveva comprato negli anni Ottanta in un mercatino delle pulci per 10 sterline. A luglio verrà battuto all’asta da Sotheby’s e, secondo le stime della nota casa londinese, dovrebbe raggiungere la ragguardevole cifra di 350mila sterline. Si tratta di un diamante che la proprietaria ha indossato per anni credendo fosse un articolo di bigiotteria. In realtà è un raro pezzo da 26 carati del 19mo secolo tagliato a cuscino. Secondo la casa d’aste proprio il vecchio stile del taglio, che lo “rende leggermente più opaco” rispetto ai tagli moderni, ha indotto la proprietaria a pensare che si trattasse di qualcosa di un pezzo di bigiotteria. Solo di recente la donna si è convinta a far valutare l’anello e ha scoperto il vero valore.