Strage di Viareggio, cosa accadde il 29 giugno 2009

Strage di Viareggio, cosa accadde il 29 giugno 2009

La notte del 29 giugno 2009 deraglia un treno merci che trasporta GPL. Scoppia l'inferno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Sono passati 10 anni dalla strage di Viareggio.
Quella notte infernale del 29 giugno 2009, un treno carico di gpl deragliò, provocando 32 morti e decine di feriti, in quello che è ricordato come il peggiore incidente ferroviario della storia.

Strage di Viareggio, cosa accadde il 29 giugno del 2009

Il 29 giugno 2009, alle 23:50, un treno merci partito da Trecate (Novara) e diretto a Gricignano (Caserta) deraglia alla stazione di Viareggio.
Il convoglio era composto da 14 cisterne cariche di GPL.
Da una cisterna squarciata del primo carro fuoriuscì il gas che si incendiò innescando un’esplosione.
Immediatamente le fiamme avvolsero strade e vie, trasformando Viareggio in un inferno di fuoco in cui persero la vita 32 persone, bruciate vive dalle fiamme. Due anziani sono morti d’infarto per la paura.
Molti altri hanno riportato gravi ustioni.

Secondo le indagini l’incidente avvenne a causa della rottura di un fusello della sala montata di un carro cisterna, che trascinò fuori dai binari altri quattro carri provocando il deragliamento del treno. 

Le stragi ferroviarie in Italia

Non è la prima volta che l’Italia affronta tragedie ferroviarie di questa portata.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le stragi ferroviarie in Italia

Non è la prima volta che l’Italia affronta tragedie ferroviarie di questa portata.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it