A vent'anni si può: Fulvio Risuleo tra regia e Fumetto

A vent’anni si può: Fulvio Risuleo tra regia e Fumetto

Fuoriclasse della sua generazione, Risuleo si muove abilmente tra cinema e illustrazione. Da oggi è nelle sale Il Colpo del Cane
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Lo abbiamo incontrato da Giufà a Roma, alla vigilia dell’uscita al cinema de’ Il Colpo del Cane. Fulvio Risuleo, classe 1991, è in una libreria nel cuore di San Lorenzo per presentare Sniff insieme ad Antonio Pronistico, il fumetto pubblicato da Coconino alla fine di agosto. Diplomato in regia al Centro Sperimentale di Cinema, il giovane artista impersonifica la rivincita dei ventenni italiani. Solo e lontano da casa, Fulvio è già stato a Cannes, dove ha vinto il terzo premio alla sezione Cinéfondation del Festival di Cannes con il corto “Varicella”, ha pubblicato diversi fumetti e ha esordito con “Guarda in Alto”, la sua opera prima uscita ormai due anni fa. Gli abbiamo chiesto come si raggiungono traguardi così e come ci si misura con una generazione che sembra spesso non farcela. Poi ci ha invitato a guardare Il Colpo del Cane e ci ha svelato, sul finale, il segreto della bellezza di Sniff, perché a volte in due si fanno cose che da soli proprio non si può!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it