Coronavirus. Docenti ic 'Emanuela Loi' di Mediglia: "La bellezza calma la paura"

Coronavirus. Docenti ic ‘Emanuela Loi’ di Mediglia: “La bellezza calma la paura”

Insegnanti danno consigli su come impegnare alunni in modo attivo e naturale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – “Cari genitori, se ci immergiamo nella bellezza anche la paura calerà”. Inizia così il messaggio che il corpo docente dell’istituto comprensivo ‘Emanuela Loi’ di Mediglia, comune lombardo tra le province di Milano e Lodi, ha inviato ai genitori per dare loro indicazioni utili su come impiegare al meglio questo tempo nuovo.

“Ci stanno chiedendo di restare a casacontinuano i docentiVi invitiamo dunque a rispettare il decreto e vi chiediamo di stimolare i vostri figli a sfogliare un libro o costruire qualcosa ma permettetegli anche di colorare liberamente. Fate loro assaporare la meraviglia del dolce far nulla e del silenzio, fategli riscoprire la bellezza di rilassarsi, continuate a fargli fare sport ma in maniera differente. Dategli il tempo di scoprire quali sono i loro sogni. Ma soprattutto invitateli a rimanere in contatto con i propri amici. Non ci si può incontrare fisicamente ma il bello della tecnologia è che ci permette di rimanere vicini da lontano”.

Non solo compiti dunque. I docenti della scuola dell’infanzia hanno pensato a delle proposte che danno spazio “ad un fare attivo, gioioso, e naturale, che non pone limiti alla fantasia”. Se ti va di fare un gioco di società ma non ce l’hai, dicono, puoi costruirlo tu. Se hai letto un buon libro, chiama un amico o un famigliare e raccontaglielo. Se é ora di pranzo, apparecchia o aiuta a cucinare. E ogni tanto annoiati perché “la noia genera spesso ottime e nuove idee”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it