Al comprensivo di Mascali il libro diventa virtuale

Iniziativa in provincia di Catania che coniuga tradizione e innovazione tecnologica

CATANIA – Mentre si auspica una soluzione rapida dell’emergenza Coronavirus, anche in Sicilia non mancano esperienze positive che arrivano dal mondo della scuola. Come accade a Mascali, comune in provincia di Catania, dove, all’istituto comprensivo diretto dalla dirigente Cettina Maccarrone, è in corso da qualche giorno un’attività didattica a distanza con gli alunni. Un’iniziativa nata spontaneamente da un gruppo di docenti. Come la maestra Agata Spina che coordina le docenti della scuola dell’infanzia di Mascali. E che lo racconta, a cominciare dall’avvio della chiusura della scuola causa emergenza Coronavirus. Tutto parte da una semplice telefonata con una collega.

“È un nuovo modo di lavorare con i nostri bimbi-spiega– Non ci possiamo assolutamente permettere di abbandonarli. Subito abbiamo contattato la nostra dirigente alla quale abbiamo proposto la nostra iniziativa: creare un e-book dedicato a loro”.

Quest’anno, infatti, è stato elaborato presso l’istituto di Mascali un progetto: ‘trilogia dell’amicizia’ ispirato all’omonimo libro di Luis Sepulveda, un testo che raccoglie tre importanti favole dello scrittore cileno.

“In questi giorni-prosegue la docente– dovevamo raccontare ai nostri piccoli, uniti in un grande cerchio, ‘Storia di una gabbianella e del gatto che le insegno’ a volare’. Perché allora non scegliere una nuova modalità di raccontare? Ci piace questa nuova sfida”.

Le maestre, allora, si sono messe all’opera: chi produce illustrazioni, chi si occupa di adattare il testo, chi di provvedere all’impaginazione. Di fatto, un laboratorio virtuale. Il tutto grazie alla tecnologia WhatsApp. Poi dopo qualche giorno è nata una piattaforma che permette di caricare libri sfogli abili online.

“Il nostro e-ebook- racconta Spina– è pronto e lo abbiamo inserito in piattaforma. Abbiamo scritto subito sui nostri gruppi Whatsapp di sezione una lettera, spiegando che staremo accanto ai nostri piccoli anche se virtualmente e cominceremo a farlo con un e-book creato da tutto il team per loro. Abbiamo inviato il link della piattaforma e il gioco è fatto”.

I genitori sono stati subito entusiasti: la nuova modalità di sfogliare un libro è gradita e si sonno attivati anche loro per per il ‘ritorno’ delle attività proposte. Dal 9 marzo, ogni mattina, l’appuntamento è nei gruppi di sezione per portare avanti, virtualmente, la programmazione attraverso l’invio di schede, tutorial e canzoncine. In questo modo, si condividono messaggi vocali, registrazioni di poesie che fanno parte della routine della scuola e ogni tanto qualche video chiamata affinché gli alunni possano sentire il meno possibile la mancanza delle insegnanti e della scuola.

“In questa prospettiva- conclude la maestra- è molto importante aiutare i bambini a superare ansie e paure e allora abbiamo ricercato materiale che spieghi in modo divertente cosa sta accadendo in questi giorni”.

2020-03-16T16:58:45+01:00