Troppi streaming in quarantena: Netflix abbassa la qualità per 30 giorni

Prevenire è meglio che curare

Sacrificare la qualità per non creare un blackout. Netflix ha accettato la richiesta dell’Unione Europea di abbassare il bitrate dello streaming dei suoi contenuti per evitare il collasso della banda. In questi giorni di quarantena per l’emergenza coronavirus, il flusso dei dati è aumentato in maniera esponenziale: avanti così si rischia il collasso della rete.

Per tamponare il problema almeno per 30 giorni in Europa Netflix ridurrà il bitrate (la velocità di trasmissione dei dati sulla rete) del suo streaming al 25%.

Cosa significa per noi?

Niente panico. Gli utenti, assicura Netflix, non percepiranno il calo di qualità delle immagini.

2020-03-20T10:38:15+01:00