Milano, la scuola 'Morante' avvia gemellaggio per smart learning

Milano, la scuola ‘Morante’ avvia gemellaggio per smart learning

Dispositivi tecnologici e aule virtuali per studenti con 'International School'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’International School in sinergia con la scuola ‘Elsa Morante’ di Milano, ha avviato un gemellaggio per una migliore didattica a distanza.

“Il nostro concept di scuola del futuro è la democratizzazione della formazione- dichiara Stefano Paschina, managing director di ICS International School- siamo gemellati ad una scuola pubblica di Milano, la ‘Elsa Morante’ e stiamo programmando per gli alunni di questo plesso, dei corsi virtuali, dotando di dispositivi tecnologici bambini e famiglie che non hanno avuto la possibilità di adeguarsi allo ‘Smart Learning’. Il futuro sono i bambini. È un messaggio che la ICS vuole lanciare a tutte le scuole internazionali nel territorio nazionale, per supportare la formazione soprattutto in un momento cruciale come quello attuale”.

In un momento così delicato per l’educazione dei bambini, la Scuola Internazionale permette ai suoi insegnanti di creare vere e proprie aule virtuali per continuare nella quotidianità dell’apprendimento scolastico. Sull’esempio dell’ICS, anche altre scuole dello stesso circuito ‘GlobalEducate’, si stanno attrezzando a livello europeo per affrontare l’emergenza scolastica, offrendo un modello di buone pratiche; è stata inoltre attivata una community di condivisione e scambio, grazie alla quale i genitori possono condividere il proprio hobby con corsi di cucina, fitness, scrittura creativa o semplicemente usando uno spazio comune per dialogare ed essere presenti e vicini in un periodo particolare come quello attuale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it