Scuola in ospedale, Galilei di Catania attivo anche a distanza

Scuola in ospedale, Galilei di Catania attivo anche a distanza

Dirigente scolastica: "Garantiti diritti allo studio e alla salute"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CATANIA – “L’emergenza Covid-19 ha determinato la sospensione delle lezioni anche per le docenti della sezione ospedaliera del nostro istituto, ma per non interrompere il delicato percorso di apprendimento degli alunni degenti e’ stata attivata anche per loro la didattica a distanza”.

Così a diregiovani.it, Gabriella Chisari, dirigente scolastica del liceo scientifico ‘Galilei’ di Catania, in seguito al passaggio delle attività in presenza del programma ‘Scuola in Ospedale’ alle lezioni online, rivolte a garantire la continuità scolastica ai ragazzi ospedalizzati.

“Grazie all’immediata attivazione delle piattaforme per la didattica a distanza,– ha proseguito la dirigente- all’interazione costante con le famiglie ed alla sinergia con le scuole di provenienza, i giovani pazienti proseguono il loro percorso di apprendimento, nel pieno rispetto delle loro necessità terapeutiche, con lezioni personalizzate, in base alle esigenze individuali”.

Dal 2010, l’istituto catanese ha costituito la sezione ospedaliera per i ragazzi delle scuole secondarie di II grado, ricoverati nella Sicilia orientale. Il Policlinico universitario, il Cannizzaro, il San Marco, il Garibaldi Nesima sono i quattro ospedali di Catania, in cui opera il ‘Galilei’ tramite alcune docenti in organico, coordinate dalla professoressa Giuseppina Spampinato, per lo studio delle materie di base: italiano, latino, matematica e fisica, scienze e inglese.

“In questi anni- ha concluso la dirigente Chisari- le nostre insegnanti hanno raggiunto i ragazzi ricoverati provenienti da diverse scuole siciliane e non, per le lezioni, inviando le verifiche ed il lavoro svolto alle scuole di provenienza, garantendone il percorso scolastico”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it