Napoli, ic Stanziale: "Difficile immaginarci con guanti e mascherina"

Napoli, ic Stanziale: “Difficile immaginarci con guanti e mascherina”

Le parole della vicepreside Anna Maria D'Alessandro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Insieme alla nostra dirigente scolastica Patrizia Ferrone, abbiamo combattuto per mantenere il rapporto con gli alunni e le alunne avendo anche la soddisfazione di vedere i nostri sforzi premiati dall’inserimento, da parte del ministero dell’Istruzione, della nostra Dad tra le buone pratiche”.

Così la vicepreside dell’Ic ‘Stanziale’ di San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli, Anna Maria D’Alessandro racconta a diregiovani.it l’impegno che la sua scuola ha portato avanti negli ultimi mesi. Un impegno caratterizzato dalla riduzione del digital divide e, soprattutto, di una relazione con alunni e alunne curata in ogni suo aspetto.

“Per garantire a studenti e studentesse il diritto all’istruzione abbiamo dato subito 92 portatili alle famiglie in difficoltà- sottolinea la D’Alessandro– la cosa alla quale però abbiamo dedicato più sforzi è stato il supporto ad alunni, docenti e genitori che abbiamo cercato di dare creando anche un canale Youtube”.

‘Easytogo’ è stato creato dallo ‘Stanziale’ per pubblicare attività, lavori di studenti e studentesse, tutorial e indicazioni per i docenti. Uno strumento utile per muoversi nella Dad in attesa di un ritorno a scuola ancora da organizzare nelle modalità.

“Lei indicazioni fornite finora sono poche e credo sia perché è difficile sbilanciarsi- conclude la professoressa- noi stiamo ipotizzando di tornare con lezione all’aperto organizzandoci anche in base alle opportunità che ci darà il comune, ci avviciniamo ovviamente con spirito positivo al ritorno sperando che alunni e alunne non ne risentano troppo. Certo che è difficile immaginare i bambini e le bambine e la maestra con guanti e visiera”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it