VIDEO | Roma, studenti dell'istituto Einaudi raccontano quartiere Primavalle

VIDEO | Roma, studenti dell’istituto Einaudi raccontano quartiere Primavalle

Il progetto 'Attivamente digitali' del Mibac ultimato durante la Dad
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La storia del quartiere Primavalle, oggi XIV Municipio di Roma, ricostruito in un video che è stato completato da casa coi propri mezzi. I protagonisti e le protagoniste sono gli studenti e le studentesse dell’istituto superiore ‘Einaudi’ di Roma che durante il lockdown hanno portato a termine il progetto ‘Attivamente digitali’. L’iniziativa, promossa dal Mibac e realizzata nell’ambito del ‘Piano Cultura Futuro Urbano – Scuola Attiva la Cultura’ si è inizialmente svolta all’interno delle aule scolastiche dell’istituto ed è poi proseguita virtualmente.

“Gli obiettivi che ci eravamo prefissati prima del lockdown sono stati pienamente raggiunti, con grande coinvolgimento degli allievi e dei cittadini del Municipio XIV. Intendevamo favorire una cittadinanza attiva, per migliorare il senso di appartenenza dei cittadini alla comunità e valorizzare il quartiere di Primavalle. Grazie a questo progetto sono state incrementate le potenzialità digitali, creative ed espressive dei nostri studenti e i ragazzi del Municipio XIV hanno così apprezzato da chiedere iniziative analoghe per il futuro” commentano dall’istituto.

Studenti e studentesse hanno animato laboratori di arti grafiche e multimediali, laboratori di informatica, esperienze di coworking, con ‘Fab lab’ e ‘Art lab’, officine digitali e teatrali. In particolare, il laboratorio teatrale, a cura della Compagnia Teatrale ‘Valdrada’, è continuato attraverso la didattica a distanza con la realizzazione del video ‘I muri di Primavalle’, volto a rivalutare e raccontare il quartiere, i luoghi e le tradizioni, ma soprattutto i suoi abitanti e le loro storie. “Noi siamo la memoria che abbiamo e la responsabilità che ci assumiamo. Senza memoria non esistiamo e senza responsabilità non meritiamo di esistere” è la citazione dello scrittore Josè Saramago che studenti e studentesse hanno scelto come conclusione del loro lavoro. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it