Catania, rientro graduale per gli alunni dell'IC Da Vinci

Catania, rientro graduale per gli alunni dell’IC Da Vinci

La dirigente: "Abituare i bambini a nuove regole da rispettare"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CATANIA – Un rientro a scuola graduale per gli alunni dell’istituto comprensivo ‘Leonardo Da Vinci’ di Mascalucia (Catania), che da ieri, poco per volta, stanno ritornando in classe. I primi a varcare i cancelli scolastici sono stati i bambini della prima elementare:

“Erano felici ed emozionati di iniziare una nuova fase della loro vita- racconta la dirigente scolastica Lucia Roccaro- e sono stati accolti con grande calore dai nostri insegnanti. C’è stata collaborazione anche da parte dei genitori, non sono rimasti negli spazi esterni della scuola ed hanno evitato assembramenti”. “Le altre classi della scuola primaria, più numerose– prosegue la dirigente- rientreranno il primo ottobre. Siamo in attesa dei banchi monoposto richiesti, ma se non dovessero arrivare per quella data, ci organizzeremo con lezioni a giorni alterni per ciascuna classe”.

Sono tre in tutto i plessi dell’istituto ‘Da Vinci’ per un’utenza complessiva di oltre mille alunni. Ingressi ed uscite scaglionati, locandine informative, mascherine, gel igienizzanti, segnaletica con percorsi obbligati caratterizzeranno l’anno scolastico.

“In un primo periodo– puntualizza la preside- faremo accoglienza per abituare i bambini alle nuove regole ed ai comportamenti corretti da tenere. Per fortuna, molte delle nostre aule sono ampie, ma abbiamo anche numerosi spazi all’aperto e diverse attività didattiche verranno svolte all’esterno. Scienze motorie, lezioni di lettura e di pittura verranno tenuti nei nostri cortili”. “Con il nostro lavoro- conclude la preside- vogliamo trasmettere coraggio e fiducia alle famiglie ed insistere sul valore della scuola in presenza. E’ una sfida comune contro un virus insidioso da vincere attraverso la conoscenza e la prevenzione del nuovo Coronavirus”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it