Strane nuvole su Marte: gli scatti mozzafiato di Curiosity

Le immagini aiuteranno gli scienziati a studiare la formazione degli ammassi nuvolosi sul Pianeta Rosso

Nonostante la sua sottile atmosfera, anche Marte ha le sue giornate nuvolose. Le nuvole sono molto rare, e solitamente, si formano nel periodo freddo dell’anno all’altezza dell’equatore, quando il Pianeta rosso è alla massima distanza dal Sole.
Tuttavia, un anno marziano fa (che corrisponde a due anni terrestri), Curiosity ha immortalato ammassi nuvolosi formatisi prima del previsto.

Così, gli scienziati hanno atteso un altro anno marziano per vedere se le nuvole si sarebbero formate ancora precocemente. E così è stato.

Le nuvole su Marte immortalate da Curiosity

Le nuvole su Marte solitamente si formano entro i 60 km dal suolo e sono composte da acqua ghiacciata. Ma quelle “precoci” immortalate da Curiosity sono ad altitudini più elevate, dove fa molto freddo: il che indica che probabilmente sono fatte di anidride carbonica congelata o ghiaccio secco.

Il rover della NASA ha immortalato alcune immagini di queste nuvole verso la fine la fine di marzo scorso, poco dopo il tramonto. Gli scatti mostrano ciuffi sottili pieni di cristalli di ghiaccio che diffondono la luce dal Sole al tramonto

Oltre ad essere incredibilmente belle, le immagini saranno utili agli scienziati per capire come si formano le nuvole su Marte e perché queste ultime sono diverse.

2021-05-31T11:59:23+02:00