Sally Rooney boicotta Israele per la Palestina: l’ultimo libro non sarà pubblicato in ebraico

La decisione della giovane scrittrice irlandese vuole essere un segno di protesta contro l'occupazione dei territori palestinesi

13 Ottobre 2021

Il nuovo libro di Sally Rooney, ‘Beautiful World, Where Are You’, non sarà tradotto in ebraico. La decisione della giovane scrittrice irlandese, vuole essere un segno di protesta contro l’occupazione dei territori palestinesi da parte di Israele.

Diversamente da quanto avvenuto per i due libri precedenti, Conversations with Friends e Normal People, tradotti in ebraico dalla Modan, per l’ultimo libro Rooney ha respinto la richiesta di collaborazione con la casa editrice israeliana per sostenere la campagna globale di boicottaggio di Israele (BDS) ‘Boycott, Divestment and Sanctions’.

Le Parole di Rooney riportate dal ‘The New York Times’

Secondo quanto riporta ‘The New York Times’ in un articolo, Sally Ronney in merito alla sua decisione ha affermato: “Capisco che non tutti saranno d’accordo con la mia decisione ma sento che non sarebbe giusto per me nelle circostanze attuali accettare un nuovo contratto con una società israeliana che non prende pubblicamente le distanze dall’apartheid nei confronti dei palestinesi e che non sostenga i diritti del popolo palestinese sanciti dall’ONU”.

La decisione della giovane scrittrice, tuttavia, sorprende ma non molto: tra i firmatari della lettera aperta a Israele pubblicata dal Guardian mesi fa, infatti, c’è anche il suo nome accanto a quello di star come Patty Smith, Roger Waters e Ken Loach.

Chi è Sally Rooney

Nata nel 1991 a Castlebar, in Irlanda, Sally Rooney è una scrittrice, poetessa e saggista. Molto acclamata nel mondo e in particolare nel Regno Unito, nonostante abbia all’attivo ancora poche opere, è considerata dalla critica come una delle migliori scrittrici della sua generazione. Ha scritto i libri Conversations with Friends, Normal People e Beautiful World, Where Are You (ultimo uscito). Il suo modo di scrivere e le sue storie sono state così apprezzate, che da Normal people è stata stratta anche una mini serie tv  che ha letteralmente incollato gli inglesi davanti al piccolo schermo, durante il lockdown.

Sally Rooney, i premi:

E se tanto successo non poteva non essere riconosciuto, a lei sono stati attribuiti i seguenti premi:

Irish Book Awards: 2018 vincitrice nella categoria “Romanzo dell’anno” con ‘Normal People’

Costa Book Awards: 2018 vincitrice nella categoria “Miglior Romanzo” con ‘Normal People’

Booker Prize: 2018 longlist con ‘Normal People’

Encore Award: 2019 vincitrice con ‘Normal People’

 

LEGGI ANCHE: Radiohead, live a Tel Aviv nonostante l’appello dei colleghi per la causa palestinese

2021-10-13T15:39:14+02:00