Mi sono anche tagliata in questo periodo con un taglierino sul braccio...

Mi sono anche tagliata in questo periodo con un taglierino sul braccio…

Ciao,
frequento il liceo delle scienze umane…
ho deciso di scrivere quello che provo e che penso, perchè tutte le volte che provo a spiegarlo a degli psicologi a voce mi blocco…
in questo periodo ho iniziato a fumare, forse xk pensavo che avrei trovato in cio’ la forza per andare avanti……io sto vivendo in un periodo di depressione…. a dire la verità e "nato" in terza media, quando tutto il mondo sembrava crollarmi a dosso… in quel periodo ho conosciuto un ragazzo che mi ha portato ad abbandonare totalmente lo studio, nonostante avevo gli esami… e tutti (amici, genitori, professori ecc.. anche il mio prete, con cui ho un buon rapporto) non facevano altro che dirmi di STUDIARE …. io ho passato gli esami per un pelo … con la sufficienza ….. in quel periodo anche nel mio sport, equitazione a livello agonistico ho avuto molti problemi … che si sono sommati con quelli famigliari ecc … e che mi hanno portato a dire che il mondo mi stava crollando a dosso ….
mi sono anche tagliata in questo periodo con un taglierino sul braccio … xk pensavo di trascrivere il dolore che provo in un gesto che mi avrebbe fatto alleviare il mio dolore …
a scuola tutti i professori mi dicono di studiare …. io invece me ne frego di tutto….cmq le cose da spiegare sono tantissime … avrei bisogno di giorni e giorni per scrivere tutto quello che provo …. pero’ se mi vuoi fare delle domande su argomenti e situazioni in cui sono stata poco chiara … PREGO.. =)
TI CHIEDO DI FARMI LUCE … ,

Cara Jessica,
purtroppo quando le cose non vanno nel verso giusto le persone che ci vogliono bene si focalizzano sulla prestazione ( lo studio), perché da la misura immediata di come vanno le cose e, forse, pensano che se viene risolto il problema contingente tutto improvvisamente si mette a posto. Nel tuo caso, probabilmente senza rendersene conto, tutti ti dicono di studiare ma in pochi ti chiedono come stai e cos’è che ti fa stare così male da quando stai alle medie.
A volte, il passaggio dall’infanzia all’adolescenza può essere vissuto in modo negativo e con un po’ di malinconia, è come se si avesse la sensazione di aver perso qualcosa che non tornerà più. Questo può essere fisiologico e rientrare nel normale percorso di sviluppo, ma nel tuo caso sembra esserci qualcosa di più della semplice paura di crescere.
Ci piacerebbe capire insieme cos’è che ha bloccato il tuo slancio verso il futuro e perché senti questa forte angoscia, che ti porta anche a farti del male.
Riteniamo che hai bisogno di aiuto e che sia importante, anche se difficile, che ne parli con qualcuno che ti sta vicino e/o allo sportello d’ascolto, se presente nella scuola, così da trovare un “luogo” privilegiato dove sfogarti e dove fare chiarezza su quanto stai provando, anche scrivendo se la cosa ti fa sentire più a tuo agio!
Noi rimaniamo a tua disposizione se vorrai dirci qualcosa in più di te e sulla tua storia personale, ci farebbe molto piacere approfondire l’argomento insieme.
Un caro saluto!,Jessica, 14 anni,14-01-2013,Disagio emotivo e/o psicologico,cutting

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it