Io non ho un buon rapporto con la mia famiglia...

Io non ho un buon rapporto con la mia famiglia…

Ciao, grz ancora per lo spazio che mi stai dando per parlare …
si è vero …. io non ho un buon rapporto con la mia famiglia … e guardando le famiglie delle mie amiche … non faccio altro che pensare che le loro famiglie siano speciali … hanno un buon rapporto (genitori e figli), sanno affrontare i problemi …. rimanendo uniti e non mollando mai ….. cose che nella mia famiglia non ho mai visto … infatti all’inizio pensavo che la famiglia che non era normale era la loro … ma testimonianze su testimonianze mi hanno fatto capire che in verità, la famiglia non normale è la mia ….
io … a dire la verità non ho mai sofferto di questa distanza che abbiamo nella nostra famiglia … ognuno vive la sua vita … e mi ci sono fatta anche l’abitudine … insomma la mia famiglia è stata sempre cosi … fin da quando ero piccola … quindi ho imparato a conviverci … solo in questo periodo … ho imparato una cosa importante …. GUARDARE IL MONDO PER QUELLO CHE E’ ….
… e forse ho notato di questo fatto solo ora, perché sto vivendo un periodo un po’ brutto e quindi vedo tutto nero …. non vedo mai la luce in fondo al tunnel ….
poi anche mio fratello ha 17 anni e penso che anche per lui la vita non sia facile …
quindi ho imparato a vivere con questo GRANDE "difetto" della nostra famiglia ….
poi mi avete chiesto di parlare della mia passione …. e di dirvi il perché ho tutta questa passione per questo sport/hobby ….
è difficile spiegare a chi non conosce quel mondo … ma cercherò di farvi capire perché sono legato molto ai cavalli …
sono entrata in questo mondo grazie a mio nonno … lui ha sempre avuto la passione per gli animali e soprattutto per i cavalli …. ma non ha mai potuto soddisfare questo suo piacere, per cause economiche … allora un giorno sentendo mio nonno e la mia bisnonna parlare della loro vita di una volta … ho capito che quello era un mondo da esplorare … cosi mi sono iscritta (anche la mia sorella piu’ piccola) alla scuola …
io già dal primo giorno, la prima volta che ho messo il mio piede dentro la staffa ho capito che non avrei piu’ smesso ….
amo stare a contatto con i cavalli (animali intelligentissimi) e ho imparato a fidarmi di loro, di trasmettere la mia sicurezza cosi che … anche loro me la trasmettessero …
quindi ora mi trovo con piu’ di 4 cavalli, per diverse discipline …. ma soprattutto per la mia "specializzazione" salto ostacoli ecc …
e soprattutto a volte … senza rendercene conto ci dimentichiamo che sotto a noi c’è un essere vivente … che dimostra fiducia in noi (cavalieri) ecc …
come ho già detto ho solo provato a spiegare perché amo proprio questo sport … =)
in questo periodo mi porgo spesso queste domande: dovrei cambiare scuola per continuare a montare?!
quale sarà il mio futuro?! avrò un lavoro?!! quale?! e se smetto di studiare??! troverò lavoro??!?!
HO PAURA …. non conosco niente di me, del mio futuro e in questo periodo non capisco neanche piu’ il mio presente … chi sono?! perché sono qua?! e soprattutto perché devo stare cosi male ?!!
io non riesco piu’ a vivere … mi sento confusa, isolata, sola, incompresa, mi sembra che nn centro niente in questo mondo ecc …
poi non ho neanche la forza piu’ per mangiare ..
es. qualche giorno fa, ho fatto cena con una polpetta e mezza …
ieri ha pranzo ho mangiato mezzo piatto di pasta …
ecc …
e soprattutto se qualcuno mi costringe a mangiare di piu’ … è peggio …. perché dopo corro in bagno a vomitare ….
io non vedo mai la luce in fondo al tunnel ….
vi chiedo aiuto …. sto veramente male …
aiutatemi ,

Cara Jessica,
come ti abbiamo detto in precedenza, alla tua età cambia tutto in modo repentino e spesso ci si sente confusi e disorientati, perché si cominciano a realizzare delle cose della vita che fanno nascere degli interrogativi sulla propria esistenza. Inoltre, quando le cose non vanno propriamente nel verso giusto, si potrebbe tendere ad ingigantire e amplificare alcune di questi stai d’animo, di per sé un po’ altalenanti.
Alla base, anche se i tuoi genitori non sono come quelli delle tue amiche e, forse,  non sono stati bravi a instaurare un dialogo con te, siamo certi che abbiamo altre qualità, che forse in questo momento non riesci a riconoscere. Dici che tuo padre ti regalerebbe il mondo per vederti felice, non è forse un segno di profondo amore? Dici di non avere un rapporto con nessuno dei membri della tua famiglia, compresi i tuoi fratelli, ma tu hai mai provato a fare un passo verso loro? Alle volte, basterebbe un gesto o parlare in modo autentico come stai facendo con noi per svegliare le coscienze e mettere in atto una trasformazione, ma spesso si è portati ad aspettare che le cose cambino improvvisamente, senza mettersi in discussione.
Noi capiamo che per te non sia un periodo facile, ma vogliamo invitarti a lottare e a capire che potresti essere artefice del cambiamento, visto che non sei sola ( ci sono i tuoi amici, il prete, etc…).
Allora prova a farti coraggio e comincia a pensare a cosa potresti fare per sentirti meglio, iniziando proprio da te. In una delle tue e-mail hai detto che sei stata da diversi psicologi, perché non provi a fare uno sforzo in più, provando a intraprendere dei colloqui di sostegno in modo costante?
Siamo certi che ce la puoi fare e che ci sono tutti gli spiragli per rivedere la luce alla fine del tunnel.
Un saluto affettuoso!,Jessica, 14 anni,18-01-2013,Relazioni familiari,famiglia

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it