Tutti i ragazzi della mia età si divertono, escono e sono spensierati...

Tutti i ragazzi della mia età si divertono, escono e sono spensierati…

Buongiorno,
non mi sento per niente bene. Non ho una vita sociale e mi sento a disagio con i miei coetanei, non ho amiche se non quelle due / tre di scuola… Il problema è che mi sento inadatta. Tutti i ragazzi/ragazze della mia età si divertono, escono , hanno tanti AMICI e sono spensierati.
Io se provo a stringere amicizia con qualcuno mi sento evitata, non ne capisco il motivo ! L’unica cosa decente è che sono fidanzata da un anno , ma anche con il mio ragazzo mi sento strana, dato che ad esempio non usciamo mai il sabato sera dato che non conosciamo tanta gente.
Inoltre c’è da dire che ho molti limiti da parte dei miei genitori, non posso far troppo tardi la sera, massimo l’una di notte.
Questi problemi mi mettono in crisi mi sento evitata da tutti . Non capisco quale sia il mio problema, sono una ragazza normale alta abbastanza magra eppure non mi reputo accettata.
,

Cara Roberta,
quel che se ne dica l’adolescenza non è affatto il periodo più spensierato e felice della vita di una persona, spesso ci si sente disorientati, confusi, soli e preoccupati, perché ci sono tanti cambiamenti che bisogna affrontare e tante imprese da compiere, prima fra tutte la costruzione della propria identità.
Detto ciò, la competenza sociale, cioè la capacità di stringere relazioni e di sentirsi adeguati in mezzo agli altri, non compare magicamente, ma si acquisisce piano piano, con l’esperienza, cominciando già dall’asilo.
E’ possibile che fino ad oggi non hai avuto abbastanza occasione per sperimentarti e per metterti in gioco con gli altri (fare sport, andare a fare i compiti a casa di qualcuno, partecipare alle feste, uscire al cinema, etc…). Di solito s’inizia con qualche amico per poi allargare la rete, col tempo ci si sente più sicuri e più adeguati.
Ora non sappiamo qual è stato il tuo percorso, ma per farti “accettare” è importante frequentare i coetanei e, sopratutto, mettersi in discussione, provando a riconoscere i propri limiti e far leva sulle proprie risorse.
Può essere utile, se presente a scuola, andare a parlare allo sportello d’ascolto, in modo da approfondire meglio ogni aspetto della questione.
Del resto, se hai un fidanzato e delle amiche in classe, significa che poi non sei così male, no?!
Un caro saluto!,Roberta, 18 anni,04-11-2013,Relazioni di amicizia

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it