spettacolo

Week end in sala: le proposte cinematografiche di Diregiovani

ROMA – Quello in arrivo si prospetta un week-end ricco di film. Ecco le proposte cinematografiche della redazione di Diregiovani:

Will Smith zona d ombra“ZONA D’OMBRA” (dal 21 aprile al cinema – genere: drammatico)
La pellicola, diretta da Peter Landesman, è basata sull’articolo “Game Brain” del 2009 scritto da Jeanne Marie Laskas per la rivista “GQ”. Il film racconta la vera storia di un medico che, con la sua scoperta, fece tremare una delle organizzazioni più potenti del mondo.

Il medico in questione è Bennet Omalu (interpretato da Will Smith), un neuropatologo nigeriano che cercò in ogni modo di portare all’attenzione pubblica una sua importante scoperta: una malattia degenerativa del cervello che colpiva i giocatori di football vittime di ripetuti colpi subiti alla testa.

Durante la sua ostinata ricerca, il medico tentò di smantellare lo status quo dell’ambiente sportivo che, per interessi politici ed economici, metteva consapevolmente a repentaglio la salute degli atleti. (cast: Will Smith, Alec Baldwin, Luke Wilson, Gugu Mbatha-Raw, Arliss Howard, Paul Reiser, Eddie Marsan)

“LE CONFESSIONI” (dal 21 aprile al cinema – genere: thriller)

Il regista siciliano Roberto Andò porta al cinema un thriller che gira attorno al tema del potere, che viene raccontato al pubblico attraverso gli occhi del monaco Roberto Salus, interpretato da Toni Servillo. A fare da sfondo ai personaggi c’è la Le ConfessioniGermania, in particolare un albergo di lusso nel quale sta per riunirsi un G8 dei ministri dell’economia.

In questa occasione, gli uomini di governo saranno pronti ad adottare una manovra segreta che avrà conseguenze gravi per alcuni paesi. Roberto Andò non è nuovo a questi temi.

Infatti nel 2013 ha diretto “Viva la Libertà”, che ha visto come protagonista lo stesso Toni Servillo nei panni di due personaggi: Enrico Olivieri, un politico di sinistra e Giovanni Ernani, un professore di filosofia. (cast: Toni Servillo, Connie Nielsen, Pierfrancesco Favino, Daniel Auteuil, Lambert Wilson, Marie-Jose Croze, Moritz Bleibtreu).

grotto“GROTTO” (dal 21 aprile al cinema – genere: avventura, family)

Micol Pallucca porta al cinema “Grotto”, vincitore dell’ultimo GIFFONI Film Festival. Un’avventura incredibile resa straordinaria dal percorso umano dei piccoli protagonisti che, grazie all’assunzione della consapevolezza che nulla è dovuto, capiscono che l’amicizia è una conquista.

Tre bambini costringono un loro compagno di classe a una prova di coraggio per entrare a far parte del loro gruppo: dovrà portare via un teschio da una chiesa abbandonata. Inaspettatamente il bambino viene inghiottito da una voragine che si apre sul pavimento.

Dopo numerose peripezie, saranno aiutati da Grotto, una buffa creatura che si esprime solo con suoni gutturali. Un film sull’importanza dell’amicizia, in cui i piccoli protagonisti impareranno a mettere da parte gli egoismi e a trovare la forza per diventare un unico nucleo.

CODICE 999 (dal 21 aprile al cinema – genere: drammatico, azione, thriller) codice 999

Il regista australiano John Hillcoat porta sul grande schermo la vendetta di un gruppo di poliziotti corrotti ricattato dal cartello della mafia russa per portare a termine una rapina apparentemente impossibile. Gli agenti capiscono che l’unico modo per mettere a segno il colpo è causare un 999, il codice usato dalla polizia per segnalare che un agente è stato colpito in azione.

Il caos che segue l’uccisione di un poliziotto sul campo è il diversivo perfetto di cui hanno bisogno per fare la rapina, ma se abbiano davvero la volontà di uccidere un collega è tutta un’altra storia.

Il loro piano viene però stravolto quando l’insospettabile recluta che avevano deciso di sacrificare sventa l’attacco, innescando una frenetica caccia all’uomo e dando il via a un finale ricco d’azione, tradimenti, avidità e vendetta.
(cast: Kate Winslet, Chiwetel Ejiofor, Casey Affleck, Woody Harrelson, Aaron Paul, Gal Gadot, Teresa Palmer, Norman Reedus, Clifton Collins Jr., Anthony Mackie).