spettacolo

Il padre d’Italia, Marinellli e Ragonese alla ricerca del futuro nel film di Mollo. La recensione

ROMA -Essere genitore fa parte della natura dell’essere umano. E non esserlo? Cosa è naturale e cosa contro natura? E’ un film che fa riflettere “Il padre d’Italia”, pellicola di 93 minuti diretta da Fabio Mollo con Luca Marinelli e Isabella Ragonese in arrivo nelle sale italiane dal prossimo 9 marzo.

Una commedia drammatica on the road che attraversa l’Italia  ed esplora, senza generalizzare, temi attuali come la voglia di un omosessuale di diventare padre, la decisione di una donna che, contrariamente agli schemi convenzionali, non vuole diventare madre e l’esistenza di due giovani in balia di un futuro precario com’è in fondo quello di tutto il Paese. Ieri l’anteprima alla Casa del cinema di Roma dove attori e regista hanno incontrato la stampa.

Trama

Paolo ha 30 anni e conduce una vita solitaria, quasi a volersi nascondere dal mondo. Il suo passato è segnato da un dolore che non riesce a superare. Una notte, per puro caso, incontra Mia, una prorompente e problematica coetanea al sesto mese di gravidanza, che mette la sua vita sottosopra. Spinto dalla volontà di riaccompagnarla a casa, Paolo comincia un viaggio al suo fianco che porterà entrambi ad attraversare l’Italia e a scoprire il loro irrefrenabile desiderio di vivere.

La recensione

A quattro anni dal lungometraggio d’esordio “Il Sud è niente”, candidato come Miglior Regista esordiente ai Nastri d’Argento e vincitore del premio Taodue “Camera d’Oro”, Fabio Mollo torna al cinema con una commedia drammatica che indaga sulla natura dell’essere umano, su cosa in realtà è veramente naturale e cosa è contro natura. La pellicola offre allo spettatore uno spunto di riflessione senza indirizzare l’opinione altrui né giudicare. Un lavoro riuscito anche grazie agli attori: lui, Luca Marinelli, attore del momento e lei, Isabella Ragonese, attrice rodata nel cinema d’autore, hanno reso credibili e profondamente attuali i personaggi interpretati. Paolo e Mia s’incontrano quando le loro vite sembrano giunte ad un capolinea: devastati dall’assenza di un amore familiare, la loro storia on the road li porterà a sostenersi a vicenda e a diventare l’uno il punto di riferimento dell’altra. Isabella Ragonese nei panni di una ‘Madonna moderna’ dai capelli rosa, tira fuori Marinelli da quel ‘torpore bigotto’ che per anni gli ha impedito di vivere a pieno, complice il fatto di essere cresciuto in un orfanotrofio gestito dalle suore.

Il trailer