spettacolo

Brad Pitt era alcolizzato. Da sei mesi solo acqua e succo di mirtilli

Brad Pitt era alcolizzatoROMA – Brad Pitt era alcolizzato. Lo ha confessato lo stesso attore in un’intervista fiume a GQ.

“Non riesco a ricordare un giorno – dice – da quando sono uscito dal college senza alcolici, senza una canna o altro”. Tutti stratagemmi per scappare da sentimenti importanti e non pensare.

“Ho dato un taglio a tutto tranne all’alcol quando ho messo su famiglia ma poi l’anno scorso, sai…”, racconta l’attore del periodo della rottura da Angelina Jolie: “bevevo troppo, era diventato un problema. Ora bevo succo di mirtilli e acqua frizzante. Ho il tratto urinario più pulito in tutta L.A., garantisco”.

Dopo la separazione da Angelina, Pitt si è trasferito a casa di un amico e ha dormito sul divano di un bungalow a Santa Monica. Dopo due tentativi con due diversi professionisti, l’attore ha poi iniziato un percorso di psicanalisi che lo ha convinto ad affrontare il problema e iniziare la disintossicazione. Da quel momento il viaggio verso la “vittoria”: “Oggi sono molto felice perché da sei mesi sono sobrio”.

L’ultimo anno, però, ammette, “è stato davvero importante per guardare alle mie debolezze e ai miei fallimenti” perché “non volevo più vivere così”.

Brad Pitt era alcolizzato. I problemi e il divorzio da Angelina Jolie

Il divorzio da Angelina è stato il momento più brutto. “È come morire, è un processo che va affrontato. Il primo desiderio è quello di aggrapparsi, poi subentra un cliché: ‘Se ami qualcuno, allora lascialo libero’. Ora so cosa vuol dire provandolo. Significa amare senza possesso, senza aspettarsi nulla in cambio”.

La pace con l’ex moglie è, però, arrivata dopo un lungo periodo in cui è successo di tutto. Prima le accuse a Pitt per “maltrattamenti contro minori” come causa di una presunta lite su un aereo privato con il figlio maggiore di 15 anni, Maddox. Poi le divergenze per la custodia dei sei figli e il mantenere i dettagli del divorzio privati. Solo alla fine la riappacificazione con Angelina.

Brad Pitt era alcolizzato e ammette di non essere stato un buon padre

Per Brad Pitt è stato un anno nero, su sua stessa ammissione: “Mi sono sentito incatenato al sistema quando i Servizi per i Minori mi hanno chiamato ma, com’è noto, dopo tutto ciò, (io ed Angelina) siamo stati in grado di lavorare insieme per venirne fuori. Entrambi facciamo del nostro meglio”. Dalla battaglia legale ha imparato molto: “Ho sentito dire a un avvocato: ‘Nessuno vince in tribunale, è solo una questione di chi viene ferito di più’. E sembra essere vero: trascorri magari un anno concentrandoti sul costruire un caso per difendere il tuo punto di vista,  perché tu hai ragione e il resto è sbagliato, ma è solo un modo per alimentare l’odio. Mi rifiuto. E per fortuna la mia partner in questo è d’accordo. È solo molto, molto addolorata per i bambini, perché improvvisamente hanno perso la loro famiglia”.

Per Maddox, Pax, Zahara,  Shiloh e i gemelli Vivienne e Knox, Brad ammette di non essere stato un buon padre: “Sono cresciuto con una mentalità secondo cui ‘un padre sa tutto, ha sempre ragione’, invece di capire che un padre è prima di tutto un uomo, con i suoi dubbi, i suoi sacrifici”. Specialmente durante il divorzio “dovevo fare di più per i miei figli, non sono stato bravo in questo”. Qualsiasi età i figli abbiano ”hanno bisogno di essere ascoltati e quando ero nella modalità ‘assorbito dal lavoro’ non lo facevo. Adesso voglio essere migliore in questo senso”.

Ora lui e Angelina hanno un solo obiettivo in comune e ovviamente riguarda i loro figli: far sì che “ognuno venga fuori da tutto questo come una persona migliore e più forte”.