spettacolo

Jared Leto rifiuta la parte: salta il biopic su Hugh Hefner

biopic su Hugh HefnerROMA – Il biopic su Hugh Hefner non si farà più. Almeno per ora. Playboy Enterprises ha messo in pausa il progetto a seguito delle accuse di molestie sessuali che sono arrivate nei confronti del regista Brett Ratner che doveva dirigere il film.

“Siamo profondamente turbati nel sentire le accuse contro Brett Ratner – ha fatto sapere la società -. Troviamo questo tipo di comportamento completamente inaccettabile. Tutti i nostri progetti in fase di sviluppo con la RatPac Entertainment verranno messi in pausa finché non saremo in grado di approfondire la situazione”.

Il biopic di Hugh Hefner. Leto prende le distanze da Ratner

Come se non bastasse, a mettere un ulteriore freno al biopic ci ha pensato direttamente Jared Leto. L’attore e cantante era la prima scelta di Ratner. Peccato che il premio Oscar non fosse dello stesso parere. Leto non avrebbe mai neanche preso in considerazione la proposta di vestire i panni del milionario morto lo scorso 27 settembre. “Jared Leto – si legge in una nota ufficiale – non è e non è mai stato coinvolto al film su Hugh Hefner diretto da Brett Ratner, né lavorerà con lui in futuro. Ogni notizia precedente è errata e non confermata dai suoi rappresentanti”.

La carriera di Ratner, che ha diretto tra gli altri X-Men – Conflitto finale e numerosi videoclip di Mariah Carey, Madonna e Miley Cyrus, è stato accusato da sei donne tra cui figurano diverse attrici. Tra queste Olivia Munn e Natasha Henstridge. Tutte dissuase dal denunciare dagli avvocati. Troppo rischioso mettersi contro un importante filmaker.