spettacolo

Bryan Singer non è più il regista di Bohemian Rhapsody: licenziato dalla 20th Century Fox

ROMA – Ancora problemi per la realizzazione di Bohemian Rhapsody, l’atteso biopic su Freddie Mercury.
Il regista Bryan Singer è stato licenziato dalla 20th Century Fox.
Il motivo che ha spinto i vertici dello Studio ad una decisione così importante è la sua “sparizione” dal set.

La questione spinosa era inizia dopo la pausa del Giorno del Ringraziamento.

“Twentieth Century Fox Film ha temporaneamente sospeso la lavorazione di Bohemian Rhapsody per via di un’inaspettata indisponibilità di Bryan Singer”, aveva dichiarato lo studio in un comunicato.

Parole dure, a cui seguì la risposta del portavoce del regista.

“Si tratta di una questione personale di salute che riguarda Bryan e la sua famiglia. Bryan spera di tornare al lavoro subito dopo le ferie”.
Ma così non è stato.

Ad aggravare la posizione del regista, anche i ripetuti scontri con Rami Malek, l’attore che dà il volto a Freddie Mercury nel biopic.

Il licenziamento è stato comunicato ufficialmente dalla Fox lunedì 4 dicembre: “Bryan Singer non è più il regista di Bohemian Rhapsody”.

Bryan Singer è stato licenziato

Ma la versione del regista è un’altra.

Negando di aver agito in modo poco professionale, Singer ha affermato che la Fox si è rifiutata di permettergli un permesso per raggiungere “un genitore gravemente malato”.
Il set del film, infatti, è a Londra, mentre la famiglia del regista si trova negli USA.

“Non volevo altro che riuscire a finire questo progetto e contribuire a onorare l’eredità di Freddie Mercury e dei Queen”, ha detto in una dichiarazione, “ma Fox non mi ha permesso di farlo perché avevo bisogno di mettere temporaneamente al primo posto la mia salute, e la salute dei miei cari”.

Mancano solo due settimane di riprese per concludere il girato di Bohemian Rhapsody.
La Fox dovrebbe nominare un nuovo regista nei prossimi giorni.

Bryan Singer è il regista principale della fortunata saga cinematografica degli X-Men, nonché produttore di alcuni capitoli.
Ma la casa di produzione della serie è 20th Century Fox.
Sarà allontanato anche dalla saga degli X-Men?