Speaker Cenzou il suo Ammostro biografia corale che parla al cuore di Napoli

Speaker CenzouNAPOLI – E’ lo stesso Speaker Cenzou a spiegare a Diregiovani il perché di #Ammostro, il libro edito da Sugo Edizioni, curato da Krom con la prefazione del ‘maestro’ Enzo Avitabile, “che racconta la storia di Enzuccio e di Speaker Cenzou ma non solo. Al loro interno rientrano le storie di centinaia di incontri culturali e musicali. Il libro nasce per storicizzare un periodo storico e un fenomeno, che nel corso degli anni non ha mai avuto la ribalta e la valorizzazione giusta, meritava: quello degli anni ‘90 e del fermento che si è vissuto e si vive, da vent’anni a questa parte a Napoli. Insomma #Ammostro è una biografia corale”.

Speaker Cenzou e Napoli

Per parlare della musica e delle ‘parole’ di Speaker Cenzou non si può non parlare di Napoli. Artista e città sono legati a doppio filo. Il suo percorso artistico parte infatti proprio dal cuore di Napoli. Precisamente da San Gaetano, quartiere che si rende coprotagonista della narrazione, ed arriva fino ai giorni nostri, passando attraverso i primi due album da solista (“Il bambino cattivo” del 1996 e “Malastrada” del 1999), l’esperienza con i Sangue Mostro (“L’urdimu tip”, 2008 e “Cuorap” del 2014) e le collaborazioni con alcuni tra gli artisti più noti del panorama Hip Hop – e non solo – italiano, tra cui i 99 Posse, Neffa, Esa, Sottotono, Clementino, Ntò e Rocco Hunt.

Speaker Cenzou #Ammostro, un viaggio intimo

Molto più di una semplice biografia quindi. #Ammostro è un viaggio Speaker Cenzou intimo e profondo. Un vero romanzo di “formazione artistica” che ci porta in un mondo di suoni ed emozioni, raccontandoci aneddoti, esperienze, successi e disillusioni. Ci porta dentro i backstage e negli studi di registrazione, fino ad arrivare al cuore del processo di creazione. A trovare spazio, ovviamente, le amicizie, gli amori, le grandi trasformazioni ed il coinvolgimento nei movimenti antagonisti e culturali della Napoli della rinascita.

Speaker Cenzou, nuovo album alle porte

Dalla musica, alla parola scritta per tornare nuovamente alla musica. Un percorso culturale che sembra venire facile a Speaker Cenzou. Tra poco più di un mese, infatti, un nuovo album o meglio la ri-attualizzazione della sua storia musicale. Il disco, che uscirà tra un mese, è la rielaborazione del suo primo disco del 1996 ‘Il bambino cattivo’ e si chiamerà ‘BC 20 director’s cut’. Al suo interno moltissime feat con artisti di primo piano del mondo hip hop e giovanissimi che sono cresciuti proprio con i ritmi de ‘Il bambino cattivo’.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it