Come il mal di pancia è il primo libro di Claudio e Fabrizio Colica

Il duo, volto de' Le Coliche, esordisce in libreria con un diario inedito e divertente sul significato dell’essere fratelli
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Roma – Dal web al ‘cartaceo’: Claudio e Fabrizio de’ Le Coliche sono pronti a stupire il proprio pubblico con un esordio ‘letterario’. “Come il mal di pancia” è il loro primo libro illustrato da Giacomo Bevilacqua e in uscita il 18 maggio per Mondadori Electa.

Come il mal di pancia Le Coliche

Un diario tragicomico, un racconto brillante e pungente in perfetto stile ‘Coliche’ per ridere ma anche riflettere su cosa vuol dire essere fratelli.

Webstar e webcreator, attori e autori, registi. Pochi come Le Coliche sanno fotografare l’attualità che li circonda. Ribattezzati “i Fratelli Marx del web italiano” e fratelli per davvero, Fabrizio e Claudio Colica sono guidati dall’abile regia di Giacomo Spaconi. Un trio consolidato che ha raggiunto 200 milioni di visualizzazioni sui canali social grazie a parodie e sketch comici che non risparmiamo i personaggi e i trend del momento, fortemente ancorati alle manie e perversioni della vita di tutti i giorni.

Le Coliche al completo

Come il mal di Pancia mette al centro la realtà quotidiana 

Paragrafi costruiti come i capitoli della vita: famiglia, scuola, amicizia, lavoro, cibo e vacanze. Ognuno ideato e pensato separatamente, Claudio e Fabrizio scrivono l’uno all’insaputa dell’altro due versioni di quella che in fondo è un’unica storia: quella di due fratelli, uniti da una profonda diversità. Due anni e mezzo a separarli, una vita intera da spartire. Vestiti, giacche, mutande e adesso anche un libro. Ma, si sa, dividere tutto, proprio tutto, non è sempre facile. Anzi, a volte è un vero e proprio inferno.

I fratelli Colica riavvolgono il filo della memoria e tornano indietro nel tempo, all’epoca della scuola, dei primi amori e dei primi lavoretti, e ci regalano un diario dei ricordi inedito e straordinariamente spassoso sul significato dell’essere fratelli. Fratelli per sbaglio.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Fabrizia Ferrazzoli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it