Da #Excel in tendenza su Twitter: qual è la differenza tra valvassori e valvassini?

É più importante che nelle scuole pubbliche si studi Excel o la differenza tra valvassori e valvassini?

23 Settembre 2021

In tendenza su Twitter da qualche ora possiamo trovare #Excel per via delle dichiarazioni di Aurora Pezzuto, collaboratrice dell’Istituto Liberale, sull’importanza dello studio del programma di Office invece che materie umanistiche, come in questo caso la differenza tra valvassori e valvassini.

LEGGI QUI

Bufera sulla giovane attivista: “Meglio studiare Excel che valvassori e valvassini”

Ma forse la domanda che tutti ci stiamo ponendo adesso è: la ricordiamo la differenza tra valvassori e valvassini Ci pensiamo noi a rinfrescarvi la memoria, tornando indietro di un bel po’ di anni: al Medioevo.

IL MEDIOEVO

All’epoca la gerarchia feudale era ben netta e si suddivideva in Re, vassallo, valvassore e valvassino.
Il Re proprietario di tutto il regno nominava un vassallo per il controllo di un determinato territorio, acquisendo il diritto di goderne i frutti ed i benefici. In altre parole il comando delle terre, dei braccianti e dei castelli.
A sua volta il vassallo poteva nominare altri nobili di ranghi inferiori, denominati valvassori, che diventavano loro fedeli sottoposti e gestivano parte dei possedimenti. Quindi in questa circostanza il valvassore era un vassallo di rango inferiore che non era direttamente dipendente del sovrano ma di un altro vassallo.
 Infine si potevano trovare i valvassini, l’ultimo gradino della piramide, scelti dai valvassori stessi per suddividere ancora meglio il controllo del feudo. Questa ragnatela di potere permetteva di controllare il territorio e di padroneggiare la servitù della gleba.

2021-09-23T15:18:02+02:00