esperti

Mi sento stupida a scrivere qui, ma sento di avere un problema e non so a chi dirlo…

Ciao, ho 15 anni… mi sento stupida a scrivere qui, ma sento di avere un problema e non so a chi dirlo, non riesco più a sopportarlo e ho bisogno di condividerlo con qualcuno che forse mi sapra dare qualche risposta… Sento di soffrire di depressione, mi chiedo se è possibile per una ragazza della mia età, ma è una cosa che non riesco più a sostenere da sola, e non ho la piu minima intenzione di parlarne ne con i miei compagni non so nemmeno se sono amici non so niente e nemmeno con i miei familiari, so che non capirebbero, e mi vergogno a parlarne. Sto male, sento che non è normale ma è più forte di me, tutto mi fa stare male, è tutto troppo difficile e mi fa paura, mi annoio, ho paura perche non so niente del mio futuro e mi spaventano le aspettative dei miei familiari e sono troppo severa con me stessa. Mi chiudo in camera e piango sperando che non entri nessuno, sento di odiare tutti e di essere sola. Odio me stessa e non mi sento me stessa, non so chi sono e quale dei miei tanti aspetti è quello autentico. Mi sento stupida e ridicola. Penso al suicidio e mi vergogno. Ho paura di non essere coerente con me stessa. Non mi sento speciale, sono come tutti gli altri, ma mi sento diversa per alcuni aspetti. Tutti sembrano contenti e spensierati alla mia età ma io non mi ci sento. Sento il peso di tutto quanto e pensare che è solo l’inizio mi spaventa. Forse sono normale, sono normali queste sensazioni, ma se gli altri ce l’hanno quanto me allora le nascondo davvero bene. Forse sono ridicola, non lo so non so più che fare, vorrei aiuto ma non so dove cercarlo, non credo che nessun tipo di risposta potrebbe confortarmi e aiutarmi, è un problema troppo profondo dentro di me, scusatemi, ciao… ,

Cara Anonima,
sei stata bravissima a scrivere qui! Sappiamo come sia difficile aprirsi ad altri quando si attraversano momenti così faticosi, ma tu sei stata capace di condividerlo in qualche maniera. Per prima cosa vorremmo rassicurarti sul fatto che non sei sola in questo doloroso periodo, ti assicuriamo che sono molti i ragazzi che sentono la grandissima fatica del crescere, di affrontare nuovi percorsi, di proiettarsi in un futuro molto nebuloso… Sono tutte sensazioni che possono appartenere alla delicata fase di crescita e di passaggio che stai attraversando, comune soprattutto alle personalità più introspettive e sensibili. È vero, non esistono risposte predefinite ed immediate in grado di aiutare in tempi brevi, ma ti possiamo consigliare di continuare ad esprimere i tuoi vissuti, scegli tu in quale forma. Continuare a scrivere, per far fluire fuori di te tutte queste sensazioni che ti attanagliano e rischiano di bloccarti, è già un buon inizio. Qualora fosse presente uno sportello d’ascolto nella tua scuola, potresti anche provare a prendere un appuntamento con la psicologa, che potrà offrirti uno spazio protetto dal segreto professionale e libero da qualsiasi giudizio. Siamo sicuri che con le tue risorse personali e con un aiuto qualificato potresti sentirti meglio e iniziare a dare un senso diverso ai tuoi vissuti.
Ti mandiamo un carissimo saluto e saremo qui se vorrai continuare a condividere i tuoi stati d’animo.
Un abbraccio! ,Anonima, 15 anni,06-12-2012,Disagio emotivo e/o psicologico