esperti

Argomento:

Ho un fratello che a volte non lo si puo nemmeno guardare che ti fa uno sguardo inquietante…

Ho un fratello di 19 anni a volte non lo si puo nemmeno guardare che ti fa uno sguardo inquietante piu delle volte é asociale sia con i mie genitori e quindi in famiglia che con parenti . Quando mamma o papá gli pongono domande o non risponde o grida . Mamma vuola che lui si impegnasse a lavorare almeno per togliersi i suoi sfizi visto che tutto il giorno sta su un divano a vedere la televisione ma non ne vuola proprio sapere é arrivato anche a dare schiaffi a mia mamma. Mamma si dispera piangendo. Quasi un anno fa scoprii dal suo cell che aveva avuto sia incontri che rapporti bsx questo ovviamente a nessuno l’ ho detto ! Pero gli feci capire che io sapevo qualcosa e dicendogli ancge cosa ne pensava lui delle persone bsx o etero, mi rispose che non aveva nulla contro a queste persone . Non so come comportarmi con lui e non so che consigli dare a mia madre,

Cara Anonima,
capiamo la tua preoccupazione, la situazione deve essere davvero difficile e faticosa da vivere nel quotidiano, ma se da una parte è comprensibile il tuo dispiacere dall’altra riteniamo che non sia tu a dovertene occupare.
Da ciò che dici sembra che la gestione di tuo fratello sia un pò sfuggita di mano ai tuoi genitori, il fatto che si arrivato a picchiare tua madre è una cosa gravissima che nessuno dovrebbe permettere. In questi casi forse chi può rimettere ordine è il principio maschile, quindi tuo padre, che dovrebbe provare a stabilire dei limiti tutelando voi. Tuo fratello sembra essere un tiranno dentro casa, il suo gesto di alzare le mani ha depotenziato il ruolo genitoriale, quindi ormai gli è tacitamente concesso di fare come gli pare.
Probabilmente tuo fratello sta vivendo un periodo difficile, forse deve ritrovare la bussola, deve capire in che direzione andare, per questo va aiutato e non lasciato sul divano "agonizzante".
Riguardo alla sua vita privata ci sembra che possa rispecchiare il suo periodo di confusione, probabilmente sta sperimentando perchè è in un momento di poca chiarezza.
Prova a parlarne con i tuoi genitori, spiegagli come ti senti, fagli capire che c’ è bisogno di regole, di fermezza e di limiti, anche a costo di essere duri e, soprattutto, è necessario aiutare il ragazzo a fare chiarezza dentro di se, magari inviandolo da specialisti del territorio.
Facci sapere cosa ne pensi…,Anonima, 18 anni,05-09-2014,Relazioni familiari,fratello