esperti

Da piccolino son sempre stato oggetto di bullismo prese in giro offese e umiliazione…

Ciao ha tutti (anche se vi ho già scritto altre volte spero mi rispondiate ugualmente),
sono un ragazzo con vari problemi che me li porto dietro già da una vita ormai, fin da piccolino son sempre stato oggetto di bullismo prese in giro offese e umiliazione, i miei anni scolastici (elementari e medie) proprio quelli che dovevano essere gli anni spensierati e senza problemi, purtroppo furono tutto il contrario proprio per i motivi citati. Ma la cosa che mi preoccupa di più è il fatto che non riesco ha provarci con le ragazze cioè non ho mai avuto una relazione in vita mia è quando lo dico ai pochi conoscenti che ho (perchè non ho amici) ci restano di schiando!! Alcuni mi offendono dicendo che è grave il fatto che a 23 anni non ho mai baciato una ragazza, questa è una cosa che mi fa rimanere veramente male. Con l’avanzare dell’età, perchè più si invecchia e più mi ritrovo senza nessuna esperienza e sono preoccupatissimo per il mio futuro, anche perchè ammesso che troverò qualche ragazza con cui rapportarmi non potrò avere la mia adolescenza indietro, dato che ormai me la sono bruciata come uno stupido, senza aver fatto esperienze che da adulto mi sarebbero state grate e quando vedo in giro i ragazzini di 12-13-14 anni baciarsi mi viene una rabbia incredibile e un’individia che non vi dico neanche. I miei genitori sono separati da quasi 14 anni ormai e nostra madre sia a me che ha mio fratello ha cercato di farci il ruolo di entrambi (sia il padre che la madre) lei è sempre stata molto severa con noi specie nei rapporti di coppia, ha sempre cercato in qualche modo di impedirci di frequentare alcune ragazze magari a lei sconsiderate, ragazze poco di buono per dire!!!! Lei ha sempre preso delle decisioni sui nostri rapporti sentimentali e amichevoli, e credo sia proprio questo il problema che ha subentrato moltissimo sul mio carattere e bene: (L’INVADENZA DI MIA MADRE) è una Donna molto invadente purtroppo, non vuol capire che ormai siamo grandi e che abbiamo noi il diritto di frequentare che meglio decidiamo sia opportuno senza chiedere il suo permesso. Come dicevo non riesco più ha provarci con le ragazze non riesco ad avere un approccio con loro, ho sempre avuto paura del rifiuto visto che in passato molte mi hanno rifiutato, per farla breve ho molta confusione mentale ha causa della mia brutta situazione familiare, e dal fatto che a scuola son sempre stato umiliato e deriso da parte dei miei compagni (ho subito mobbing in poche parole) che col tempo si è trasformato in una vera e propria frustrazione. Andar a vivere da mio padre è peggio credetemi, quello è proprio un psicopatico!!! Pensare che mi chiama 3-4 volte al giorno dicendo sempre le stesse cose, non so se è meglio cambiare numero perchè sto impazzendo (co sti genitori cosi) è vero che non e più a casa nostra ma ha tutto c’è un limite no? Lui è severo con me e quando gli rispondo qualche volta al cell, mi dice con una voce arrabbiata e subdola che devo tenere il cellulare acceso perchè mi vuole sentire, nonostante gli abbia detto di non telefonare più. Spiegai a mia madre che questo suo comportamento mi da fastidio ma lei se ne frega di me dicendo che quell’uomo è nostro padre e chiama per sapere di noi. Ma a me i comportamenti falsi e subdoli di quell’uomo mi danno fastidio, credetemi che non si può vivere con lui infatti ho sempre cercato in tutti i modi di evitarlo perchè tutto è tranne che un padre. Insomma cosa posso fare per avere una relazione? Come posso sbloccarmi con le ragazze? Io è mio fratello viviamo in un Camper da 1 anno e non lavoriamo.,

Caro Vincenzo,
capiamo che la tua situazione sia piuttosto difficile e complicata da tanti punti di vista, purtroppo non si può risolvere tutto nell’immediato ma è necessario lavorarci piano piano, affinché un giorno, speriamo, tu possa sentirti finalmente una persona “adeguata”.
Non avere una basa sicura, come è accaduto a te, va a minare la propria autostima fino al punto di non riuscire a intessere relazioni significative con gli altri (amici, fidanzate, etc…).
E’ possibile che tu ora ti senta un po’ fuori dal mondo e dal tempo, è come se avessi bruciato le tappe di crescita, ma ciò non significa che tu sia perso.
Ci e ti chiediamo: come conduci le tue giornate? Cosa ti piace fare? Quale sono i tuoi interessi? Quali sono le tue risorse?
Potresti cominciare da qui, solo scoprendo chi sei potrai capire dove vuoi e/o puoi andare.
Ci dispiace molto per la tua situazione in famiglia ma sei vuoi liberarti dell’”invadenza” genitoriale devi cominciare a camminare con le tue gambe, e il primo passo è l’indipendenza economica. Perchè non provi a allearti con tuo fratello? Magari insieme, condividendo lo stesso vissuto, potrete farvi forza e trovare una soluzione.
Infine, un’ ultima domanda: stai continuando il tuo percorso di terapia?
E’ molto importante che ti faccia seguire da qualcuno, anche se ci vuole un sacrificio, ne vale della tua felicità.
Torna a scriverci quando vuoi, noi siamo qui, sempre.
Un caro saluto!
,Vincenzo, 23 anni,25-09-2014,Disagio emotivo e/o psicologico