esperti

Mia madre è sempre nervosa, dice che non le racconto niente e che non l’aiuto nelle faccende di casa…

Salve gentili esperti,
ho bisogno del vostro aiuto per una situazione che, ormai da qualche tempo, sta turbando la mia vita quotidiana. Mia madre è il "problema": è sempre nervosa, dice che non le racconto niente e che non l’aiuto nelle faccende di casa quando invece, se provo a raccontarle qualcosa non mi ascolta o sputa solo sentenze e critiche in relazione a ciò che gli dico o faccio. Penso che il problema sia soprattutto il mio ragazzo: non "accetta" che sia fidanzata (ormai da un anno e mezzo) vi rendete conto? Ogni volta che vado via vuole sapere l’orario esatto del rientro (come faccio a saperlo? Cioè se vado a cena fuori mica so a che ora finisco?) e comunque non dev’essere dopo l’una di notte, che altrimenti non si sente sicura al fatto che torni da sola (abito fuori città) e spesso manda mio padre a prendermi. Vi direte, hai 23 anni, imponiti e renditi indipendente! E io vi dico che mi sento paralizzata davanti al suo atteggiamento, perchè ogni volta che provo a discutere di questo suo comportamento dopo mi deprimo per le cose che mi dice, a suo dire sono un’irresponsabile che non si preoccupa di lei, cosa non vera, visto che, quando posso, visto che spesso sono all’università, cerco di aiutarla nelle sue richieste. Vi prego ho bisogno di un consiglio, questa cosa va avanti da almeno un anno e non ce la faccio più..vorrei solo cercare di migliorare la situazione, ma non c’è via d’uscita. Ah, ovviamente mio padre è classico tipo che quando torna da lavoro si piazza davanti la tv, quindi il dialogo è assente.. o nel caso ci sia, se provo a dire qualcosa e a mia madre non va bene, dà ragione a lei, senza esprimere un parere.
Grazie e complimenti per questa rubrica! ,Claudia, 23 anni,12-05-2015,Disagio emotivo e/o psicologico,

Cara Claudia,
grazie per i complimenti! Capiamo la tua difficoltà. Purtroppo è vero che stai crescendo, e questo a volte, è un processo faticoso, che richiede nuovi assestamenti anche all’interno degli equilibri familiari. Per i genitori a volte è difficile accettare il fatto che i figli sono diventati dei giovani adulti e che prendono le loro strade; è come se si sentissero abbandonati, come se il loro ruolo perdesse di valore, e proprio per questo a volte continuano ad "imporre" stili educativi che non sono più in linea con l’età dei figli.
Da quanto scrivi sembra che tra te e tua madre ci sia un legame molto forte, ma forse andrà recuperata la parte più affettiva e positiva di esso. Forse ora sei in un momento in cui puoi parlarle da donna a donna, magari cercando di farla parlare e di capire insieme che fase stia attraversando. Sai , anche le mamme attraversano faticose fasi di crescita! E’ molto probabile che la sua insoddisfazione non sia direttamente collegata a te, ma essendo tu una delle persone più vicine (visto che tuo padre forse è un po’ assente), sfoghi su di te le sue preoccupazioni. Sappiamo che quello che ti consigliamo non è facile da mettere in atto, ma visto che la tua posizione è più salda (segui il tuo percorso formativo, sei fidanzata, ecc.) forse potrai farcela. Parlale con sincerità, come hai fatto con noi e, se vorrai potrai farci sapere com’è andata.
Un carissimo saluto!