esteri

Da venditore di tè a modello, tutto per caso: la storia di Arshad

venditore tè modelloROMA –  Da venditore di tè a modello. Il tutto per caso. È questa la storia di Arshad, il diciottenne pachistano che sta vivendo un sogno arrivato all’improvviso. Merito dei suoi occhi azzurri ma anche della rete che lo ha portato al successo.

Arshad, il venditore di tè modello. La sua storia

Fino a qualche giorno fa, l’ormai venditore di tè modello faceva il chai wala, ossia il venditore ambulante di tè in un mercato di Islamabad, in Pakistan.

Tanti i tè preparati ma solo uno quello che gli ha portato fortuna. È bastata una tazza preparata a una fotografa che passava di lì per far scattare la dea bendata.

Jiah Ali l’ha così notato, gli ha scattato una foto e l’ha postata sul suo account Instagram con la didascalia “Hot tea”. Detto fatto. In pochi giorni, alla foto sono arrivati quasi 18 mila like. Abbastanza per far diventare Arshad un fenomeno virale. Il venditore di tè è, persino, balzato al top dei trending topic su Twitter grazie all’hashtag #Chaiwala. Insomma, piccoli traguardi che non potevano passare inosservati. Cosa che la fotografa, inizialmente e paradossalmente, non pensava potesse accadere.

“Quella foto – ha detto Jiah Ali – è una delle tante che scatto quando vedo davanti a me naturalezza o un’emozione allo stato puro. Stavo camminando e ho visto questo gentiluomo concentrato nel suo lavoro. Ho visto la naturalezza e ho deciso di catturare quell’attimo”. Eppure tutto è cambiato grazie a quella foto. “Ora – scrive la fotografa – Arshad sta ricevendo moltissime offerte di lavoro e no, non gli dispiace essere chiamato chai wala”.

Il successo, però, è arrivato inaspettato anche per Arshad che si è detto “felice ma allo stesso tempo confuso” per tutte le attenzioni che sta ricevendo. Attenzioni non solo lavorative. Il neo modello – che inizierà a posare presto per una linea di abbigliamento grazie a un contratto appena firmato con un’agenzia pachistana – ha raccontato, infatti, di aver già ricevuto la visita di 40/50 ragazza in visita al suo banchetto del tè.

Arshad vive con la sua famiglia ad Islamabad da sempre. Prima lavorava come fruttivendolo allo stesso mercato, tre mesi fa l’inizio del lavoro che, poi, gli ha portato fortuna. Adesso, Arshad spera di poter studiare per diventare anche attore. Chissà che fortuna non lo “baci” di nuovo.