#RomaFF12, i momenti più emozionanti della giornata di chiusura

Si sono spente le luci sul red carpet della Festa del Cinema di Roma.

ROMA – Si sono spente le luci sul red carpet della Festa del Cinema di Roma.

La parola ‘fine’ trasmette sempre un po’ di tristezza. Ma non è un addio, è solo un arrivederci. La Festa del Cinema di Roma torna il prossimo anno con Antonio Monda e tantissime star del grande schermo.

Il #RomaFF12 si è chiuso con alcuni momenti molto attesi dal pubblico: l’incontro ravvicinato con David Lynch, la proiezione del film ‘The Place’ di Paolo Genovese ed Orlando Bloom ad Alice nella Città.

A quarant’anni dall’uscita del suo primo lungometraggio, Eraserhead, la Festa del Cinema 2017 h celebrato il genio di David Lynch assegnandogli il Premio alla Carriera. Il cineasta statunitense, che ha ridefinito il cinema contemporaneo con il suo stile onirico e visionario, ha ricevuto il riconoscimento consegnato da Paolo Sorrentino. Nell’occasione Lynch ha incontrato il pubblico della Festa e ha ripercorso la sua straordinaria opera da The Elephant Man a Mulholland Drive, da Blue Velvet a Inland Empire fino alla serie cult I segreti di Twin Peaks. Lynch ha parlato inoltre dei tre film che hanno maggiormente influenzato la sua carriera, tra i quali 8½ di Federico Fellini.

A chiudere la dodicesima edizione della Festa del Cinema di Roma è stato ‘The Place’, il nuovo film di Paolo Genovese. Il regista di ‘Perfetti Sconosciuti’ porta sul grande schermo ‘quanto costa essere felici?’. Insieme a lui, in conferenza stampa e sul red carpet, il cast artistico (Sabrina Ferilli, Alessandro Borghi, Marco Giallini, Valerio Mastandrea, Vittoria Puccini, Vinicio Marchioni, Silvio Muccino, Rocco Papaleo, Silvia D’Amico, Marianne Mirage) ed alcuni rappresentanti della Medusa Film.

Orlando Bloom è stato ospite della kermesse come protagonista del film ‘Romans’, opera seconda dei fratelli britannici Ludwig e Paul Shammasian, che racconta la storia di un uomo alle prese con la propria insicurezza dovuta all’eredità di un abuso subito in adolescenza. La pellicola è stata presentata come evento speciale nella sezione per ragazzi Alice nella Città.