Marco Carta torna a parlare dell’operazione: “Non è stata un’ulcera”

L'intervista

ROMA – “Non è stata un’ulcera”. A poco più di un mese dalla sua operazione, Marco Carta torna a parlare dell’intervento allo stomaco che l’ha costretto alla permanenza forzata in ospedale. Il cantante non ha mai specificato le cause del suo malore. La nonna aveva rivelato che si trattasse di un’ulcera ma a quanto pare non è così.

“Non era un’ulcera. Diciamo che al momento non mi va di entrare nei dettagli dell’intervento. Ci hanno già pensato i medici”, ha detto a Nuovo Tv.

Si riaccende così il mistero sulla patologia che lo ha colpito. Unica cosa certa è che la causa del malore sarebbe collegata a un forte stress: “Devo imparare a esternare i miei stati d’animo. Oltre ad avere un’alimentazione corretta, bisogna avere una mente sana e questo lavoro talvolta causa troppo stress”. 

Non tutto va sempre liscio, i nostri piani non vengono sempre perfetti ed ogni tanto capita di inciampare per un attimo ma non importa, l’importante è il risultato finale. Rialzarsi, puntare l’obbiettivo e attaccare al momento giusto. Quest’ultimo mese è stato difficile, tra l’intervento e altri piccoli intoppi diciamo che non è stato proprio il massimo. Ma sono ancora qua e ringrazio. Ora sono più forte di prima.

Un post condiviso da Marco Carta (@marcocartaoff) in data:

Ora l’obiettivo è ricominciare, cambiando le proprie priorità: “Sto bene e sto curando la ferita. Vorrei che quel segno diventasse il più piccolo possibile. Faccio diversi esercizi più volte al giorno. Sarà una cicatrice che mi farà riflettere molto in futuro. Mi ricorderà di non dovermi preoccupare troppo e che le cose vanno prese con più leggerezza, senza tenere tutto e somatizzare. Quando ci stai per lasciare le penne, capisci che viviamo dando la priorità alle cose sbagliate. Ho capito che quando si ha la salute, basta davvero solo rimboccarsi le maniche per poter ricominciare”.

2018-08-08T17:26:36+02:00