Un nuovo disco e tante altre sorprese. L’intervista agli Eugenio in Via di Gioia

La band ci ha raccontato tutte le novità in cantiere

Condividi l’articolo:

ROMA – Nuove idee e il desiderio di raccontare la voglia di evadere. È questo il filo conduttore del nuovo progetto degli Eugenio in Via Di Gioia, la band torinese – ancora una volta – ai nostri microfoni. La band – Eugenio Cesaro, Emanuele Via e Paolo Di Gioia. Lorenzo Federici (assente nel giorno dell’intervista) – ci ha parlato della musica che ha in cantiere e che andrà a formare il loro terzo album. Il primo per Virgin Records

“Sarà un disco pieno di sorprese”

Il disco – in uscita la prossima primavera – è ancora “un disco in divenire”, ci ha detto Paolo. Un album pieno di “sorprese” ancora top secret. Ci saranno, però, delle collaborazioni (nonostante Eugenio trovi difficoltà a collaborare con altri artisti). Dopo quella con Willie Peyote, gli Eugenio in Via Di Gioia ci hanno preso gusto e puntano in alto. “Abbiamo una lista di tre/quattro nomi che ci piacciono e un brano per ognuno di questi”, ha svelato Eugenio.

2019 ancora sotto il segno dei live

Le novità, però, non finiscono qui. Il 2019 sarà per gli Eugenio in Via Di Gioia ancora sotto il segno dei live. Dopo aver vinto il Best live 2018 di Keep On – l’organizzazione che mette insieme le persone che gestiscono i club di tutta Italia – la band tornerà (sempre in primavera) a suonare per i fan: “Sarà uno spettacolo incredibile – ha svelato Eugenio -. Il nostro obiettivo è quello di creare intorno a queste canzoni e alla nostra musica un abito che non avevamo mai pensato di cucirci addosso. Sarà importante anche tutto l’aspetto di immaginario”.

 

Avevamo incontrato gli Eugenio in Via Di Gioia a inizio anno. Ecco la loro prima intervista con noi

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it