Adam Levine risponde alle polemiche sulla partecipazione dei Maroon 5 al Super Bowl

Il frontman della band non si tira indietro e affronta le critiche a testa alta
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Adam Levine rompe il silenzio sulla partecipazione dei Maroon 5 al Super Bowl.
Con un post su Instagram il frontman della band ha risposto alle polemiche nate dalla decisione di esibirsi all’halftime nonostante le chiamate al boicottaggio.

“Quando abbiamo accettato la responsabilità di esibirci allo SBHTS (Super Bowl Halftime Show), ho tirato fuori la penna e ho scritto. Alcune delle parole che mi sono uscite in quel momento alla fine si sono fatte strada sulle incredibili lanterne che volavano stanotte. Ringraziamo l’universo per questa storica opportunità di esibirci sul più grande palcoscenico del mondo. Ringraziamo i nostri fan per aver reso possibili i nostri sogni. E ringraziamo i nostri critici per averci sempre spinto a fare meglio. Un solo amore. ❤️”

Levine ha poi aggiunto il famoso elenco di parole…

“Perdona, ridi, piangi, sorridi, condividi, vivi, sopporta, abbraccia, ricorda, illumina, preserva, ispira, suda, combatti, esprimi, dai, ricevi, eleva, scala, unifica, fortifica, ammorbidisci, balla, urla, sogna, educa, provvedi, inspira, espira, persevera, alzati, inginocchiati, supera, ama, ascolta”

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

When we accepted the responsibility to perform at the SBHTS, I took out my pen and just wrote. Some of the words that came to me in that moment eventually made their way onto the incredible lanterns that flew high and low tonight. We thank the universe for this historic opportunity to play on the world’s biggest stage. We thank our fans for making our dreams possible. And we thank our critics for always pushing us to do better. One Love. ❤️ And the list of words is… Forgive Laugh Cry Smile Share Live Endure Embrace Remember Enlighten Preserve Inspire Sweat Fight Express Give Receive Elevate Climb Unify Fortify Soften Dance Scream Dream Educate Provide Inhale Exhale Persevere Stand Kneel Overcome Love Listen

Un post condiviso da Adam Levine (@adamlevine) in data:

Ma perché boicottare il Super Bowl?

La polemica per la partecipazione dei Maroon 5 al Super Bowl è nata a causa della battaglia che diverse star stanno portando avanti in favore di Colin Kaepernick, ex quarterback dei San Francisco 49ers, che nel 2016 rimase seduto durante l’inno nazionale prima di una partita amichevole. Il gesto, nato per protestare contro le violenze nei confronti dei neri avvenute negli Stati Uniti, gli costò la carriera: da allora infatti, non ha più avuto un contratto dalla National Football League (NFL).

A seguire l’esempio del quarterback sono stati numerosi giocatori, anche di altri sport, che hanno dato origine al movimento degli ‘inginocchiati’ (take a knee).

Anche la pop star Rhianna ha detto no al Super Bowl e, di conseguenza, alla NFL, per sostenere il gesto Kaepernick.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Gloria Marinelli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it