spettacolo

Primo Maggio, torna il concertone di Roma con Skunk Anansie, Tiromancino e un tributo a Prince

concerto 1 maggioRoma – L’emozione che si divide tra onore e felicita’, per questa prima volta da conduttore del ‘concertone’ del Primo Maggio di Roma. Occhi puntati su Luca Barbarossa, che domenica per la prima volta salira’ sul palco da conduttore e non da cantante.

Dopo tre anni passati su ‘l’altro’ Primo Maggio, quello di Taranto, dopo l’ultima apparizione da cantante in quello di Roma nel 2011, quando a condurre fu Neri Marcore’, ora e’ il suo turno.

Il concerto del Primo Maggio di Roma, tradizionale appuntamento promosso come sempre da Cgil, Cisl e Uil ed organizzato da iCompany e Ruvido Produzioni, dal 1990 raduna nel giorno della Festa dei Lavoratori migliaia di spettatori in una delle piazze piu’ importanti della capitale, Piazza San Giovanni in Laterano, per 8 ore di musica. Il tema di quest’anno e’ ‘Piu’ Valore al Lavoro: Contrattazione Occupazione Pensioni’.

A condurre l’edizione 2016 sara’ quindi Luca Barbarossa, lo affianchera’ Mariolina Simone, conduttrice radiofonica e televisiva, da sempre molto vicina al mondo della musica. Curiosita’: il Concerto del Primo Maggio vedra’ per la prima volta gli interventi satirici del TG Lercio, il tg di Lercio.it, sito di satira politica nato nel 2012, che in pochi anni e’ diventato una fonte inesauribile di battute, soprattutto per il popolo del web. La musica sara’ la vera protagonista del concerto, con un cast composto da nomi di grande prestigio, anche internazionale.

Ecco gli artisti che si esibiranno sul palco del Concerto del Primo Maggio: Skunk Anansie, Max Gazze’, Vinicio Capossela con i Calexico, Asian Dub Foundation, Salmo, Marlene Kuntz, Tiromancino, Fabrizio Moro, Gianluca Grignani, Coez, Bugo, Dubioza Kolektiv, Tullio De Piscopo, Raiz-Mesolella-Rossi, Gary Dourdan feat. Nina Zilli, Nada con a Toys orchestra, Perturbazione feat. Andrea Miro’, Bandabardo’ con Gaudats Junk band, Mau Mau, Ambrogio Sparagna, Peppe Barra, Rezophonic, Modena City Ramblers & Fanfara di Tirana, Eugenio Bennato, Maldestro, Thegiornalisti, Orchestra Operaia per Remo Remotti con Petra Magoni, Massimiliano Bruno, Stefano Fresi, Max Paiella, Anna Foglietta, Michela Andreozzi e Carlotta Natoli, Enzo Avitabile, Tony Canto con Faisal Taher, Miele, il Parto delle Nuvole Pesanti, Med Free Orkestra con Roberto Angelini e Matteo Gabbianelli dei Kutso, Blebla e Santino Cardamone. Spiccano, quindi, duetti inediti come quello di Capossela-Calexico, Modena City Ramblers e la Fanfara di Tirana.

“Ci sara’ un omaggio a Prince”, ha rivelato Barbarossa e anche “uno a Gianmaria Testa”, quest’ultimo con Raiz-Fausto Mesolella-Paolo Rossi, e uno dedicato anche a Remo Remotti. In apertura, si esibiranno i 3 finalisti del contest 1MNext, dedicato agli emergenti. I 3 finalisti sono La Banda del Pozzo (da Barcellona Pozzo di Gotto), Banda Rulli Frulli (da Finale Emilia) e il geometra Mangoni (da Pistoia). Il vincitore assoluto del contest sara’ decretato sul palco del Concertone. La manifestazione musicale andra’ in onda, in diretta televisiva dalle ore 15.00 a mezzanotte su Rai 3 e sul canale 501 HD. La regia e’ di Cristiano D’Alisera. L’evento sara’ trasmesso in diretta anche su Radio 2, partner ufficiale dell’evento.

“Sono stato sul palco del 1 maggio come cantante, so che razza di scarica di adrenalina, di energia, ti arriva- ha raccontato Luca Barbarossa in occasione della conferenza stampa di presentazione dell’evento- È un palco importante, all’energia della musica dal vivo si fonde la profondita’ dei valori che vengono trasmessi. Si parla di lavoro, una cosa terribilmente seria. Come l’occupazione giovanile, che ha dati preoccupanti da questo punto vista”. Il fascino della musica dal vivo “e’ sempre questo, creare cioe’ qualcosa che vedi solo in quel momento. Sono felicissimo e onorato. È una gioia” e non una fatica, quella “e’ dei lavoratori”.

E Barbarossa, a margine della presentazione del concertone, ha voluto dedicare un pensiero ai lettori di Diregiovani.it: un invito a seguire il concerto “se vi piace la musica dal vivo, noi siamo a piazza San Giovanni a Roma!”.