spettacolo

Raoul Bova, guai con il fisco. Condannato per evasione fiscale

ROMA – Condannato ad un anno e sei mesi di reclusione per evasione fiscale. A tanto ammonta la pena per Raoul Bova che secondo l’accusa, tramite un ‘artificio finanziario’, avrebbe trasferito alcune spese alla società che gestisce la sua immagine per evadere il fisco.

Evasione per 700mila euro

In questo modo l’attore avrebbe evaso quasi 700mila euro nel periodo compreso tra il 2005 e il 2011. Per Bova, difeso dall’avvocato Giulia Bongiorno, la Procura di Roma aveva sollecitato la pena di un anno. L’interprete di “Scusa ma ti chiamo amore” potrà beneficiare della non menzione e della sospensione della pena.