spettacolo

Niccolò Fabi lascia la musica: “Ciò che avevo da dire l’ho detto”

il giardiniere 2017ROMA – L’annuncio che un fan non vorrebbe mai vedere purtroppo è arrivato per gli amanti di Niccolò Fabi. Il cantautore romano in un’intervista a La Stampa ha annunciato il suo ritiro dalla scena musicale previsto per fine anno.

Niccolò Fabi, l’intervista

Vent’anni esatti di carriera, quelli del cantautore, devastati dalla morte della figlia di due anni Olivia (detta Lulù), morta nel 2010 per meningite.

“A quel punto potrò dire chiusa questa fase della mia vita artistica: ciò che avevo da dire l’ho detto…mi prenderò tempo, farò una pausa per capire dove andare a parare. Mi dedicherò agli affetti, agli amici. Ridarò attenzione a certe dinamiche della vita che ho trascurato in questi anni”. E la musica? “Questa fase della mia vita è finita nella maniera migliore. Per ora non sto scrivendo, ma so che tenterò di fare qualcosa di completamente diverso” ha detto nell’intervista Fabi. “Molto è cambiato da quel 2010 – ha affermato Fabi – quella giornata e le sue edizioni successive sono state un obbligo morale ed emotivo. Successivamente è diventata una scelta vera. […] All’inizio era il compleanno di nostra figlia, oggi è a tutti gli effetti una festa per i bambini alla quale si unisce l’aiuto economico per un progetto che si dedichi ai bimbi più in difficoltà”.

L’addio al Palalottomatica

Prima dello stop definitivo, Niccolò incontrerà i fan il 2 settembre a Poirino (Torino) in occasione dell’evento benefico in onore della figlia Olivia, Le parole di Lulù, una manifestazione dedicata ai bambini, per chiudere il 26 novembre al Palalottomatica di Roma il tour.

Inoltre, il prossimo 13 ottobre, uscirà la raccolta “Diventi inventi 1997-2017” contenente una nuova versione del brano “Il giardiniere”, incluso nel suo album d’esordio del 1997.