Fedez e J-Ax “Sconosciuti da una vita” a X Factor 11

Il duo ha svelato in diretta il nuovo singolo, contenuto nella versione repack di “Comunisti col rolex”

fedez e j-ax sconosciuti da una vitaROMA – Fedez e J-Ax Sconosciuti da una vita a X Factor 11.
Il duo ha svelato in diretta il nuovo singolo, contenuto nella versione repack di “Comunisti col rolex”, in uscita a fine novembre.
Una canzone romantica, un testo molto vicino a Fedez e alla sua storia d’amore.
E, infatti, anche la coreografia di Luca Tommassini si adatta alle parole: sul palco un’invasione di Chiare Ferragni, con le ballerine travestite dalla fashion blogger. Anche Fedez ne approfitta per fare una dedica alla sua dolce metà, cambiando un verso del testo:

“Comunque vada cara tu sei la mia Intifada”
diventa
“Comunque vada Chiara tu sei la mia Intifada”.

Ma ecco il TESTO completo e il VIDEO di Sconosciuti da una vita

Io lo so che cosa pensa tutta questa gente

questo è vuoto dentro ma è pieno di sé

Tutto il giorno non  fa niente sta a letto con l’influencer

“Ti chiedo una foto si ma non è per me”

Poi ti insulto tanto per farci su due chiacchiere

Citazioni su Baudelaire, anche se non so chi è

Sono poco docile

Non ho il sangue nobile

So che qui chi ti disprezza compra i followers

Comunque vada cara tu sei la mia Intifada

Comunista con il Rolex di rifondazione Prada

Con te peso le parole in un messaggio ho messo qualche spazio in più, che faccio? Lascio?

Ti conosco da sempre, ma non ti ho mai capita

E’ meglio così

Sconosciuti da una vita

E ogni giorno è per sempre, ogni giorno è finita

Ma è bello così

Sconosciuti da una vita

Ricordo le canzoni, mai gli anniversari

Ho un lavoro straordinario ma che impone straordinari

Troppa gente pensa che sia sempre in ferie

Si fa viaggi strani

Io più conosco esseri umani più amo gli animali

Vogliono solo fare foto, siamo dei trofei nei display

La musica leggera pesa come un pachiderma

Vogliono un supereroe ma senza i soldi di Bruce Wayne

Quindi faccio l’eremita nella bat caverna

Amare uno che vive in un mondo fantasy, stile libro di Tolkien

E una strada dissestata da  sbalzi d’umore

A volte t’accarezzo come Elsa di Frozen

Non vorrei però ti ghiaccio il cuore

Ti conosco da sempre, ma non ti ho mai capita

E’ meglio così

Sconosciuti da una vita

E ogni giorno è per sempre, ogni giorno è finita

Ma è bello così

Sconosciuti da una vita

Poi sono castelli in aria che diventano macerie

Perché darsi tutto spesso è anche darsi suoi nervi

Quante volte ci siamo gridati in faccia cattiverie

Ma alla fine era tutto per finta come il wrestling

Io non so cantare

Non trovo la nota giusta ma trovo la giusta nota vocale da mandare a te

So che ci conosciamo da poco ma mi sembra che

Ti conosco da sempre, ma non ti ho mai capita

E’ meglio così

Sconosciuti da una vita

E ogni giorno è per sempre, ogni giorno è finita

Ma è bello così

Sconosciuti da una vita