spettacolo

Vinicio Marchioni come non l’avete mai visto (e sentito)

Alessandro Pieravanti e Zerocalcare durante una puntata di Raccontami di te. Photo: Matteo Casilli

Roma – Conoscere in modo inedito la vita degli artisti che ci incuriosiscono di più è la formula vincente del nuovo “programma” ideato e condotto da Alessandro Pieravanti (voce narrante e percussionista de Il Muro del Canto) intitolato Raccontami di Te.

Si tratta di un radio show che va in onda dal vivo – ogni quindici giorni – nel salotto del club romano ‘na cosetta e in diretta sulle frequenze di Radio Sonica, emittente romana FM 90.7 raggiungibile da ogni dove grazie allo streaming. Un format che ha fatto scoprire passioni, gusti e inclinazioni di attori, chef, fumettisti e rapper della scena italiana. Musica, letteratura, cinema e viaggi per entrare nel mondo di chi abbiamo incontrato solo su un palco o dietro uno schermo. In tanti hanno svelato con ironia e leggerezza le canzoni del cuore, i libri più letti e i piatti preferiti. Chef Rubio, Zerocalcare, Piotta e Rancore sono solo alcuni dei protagonisti di Raccontami di te.

Vinicio Marchioni

VINICIO MARCHIONI COME NON L’AVETE MAI VISTO (E SENTITO)

Prossimo appuntamento, mercoledì 10 gennaio, con l’attore romano Vinicio Marchioni che in veste di co-conduttore coinvolgerà il pubblico in sala e a casa con i brani di una vita e porterà gli spettatori in viaggio tra le pagine dei classici che lo hanno formato fino a condividere estratti di film che lo hanno segnato, cambiato e emozionato. Inevitabili i racconti dei set, gli aneddoti sui lavori per il grande schermo e il teatro, che lo vedrà il mese prossimo regista (e interprete) di Uno Zio Vanja di Cechov con Francesco Montanari (già compagno di viaggio in Romanzo Criminale) e con l’adattamento di Letizia Russo e le musiche di Pino Marino. E per chi avesse domande da fare è aperto il sondaggione! Prima di ogni puntata Alessandro Pieravanti coinvolge il pubblico per raccogliere pareri, pensieri e curiosità ma anche per far sì che la trasmissione sia proprio di tutti.