Luca Carocci, esce il nuovo singolo "Aspetterò Febbraio"

Luca Carocci, esce il nuovo singolo “Aspetterò Febbraio”

In attesa del nuovo disco, il cantautore romano torna sulle scene con una canzone scritta insieme a gaLoni e arrangiata da Roberto Angelini
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Chi segue le orme del cantautorato romano lo conosce da tempo, quello di Luca Carocci è un ritorno sulle scene che rende felice un pubblico che cresce, “passo dopo passo“, insieme a canzoni e album che suonano ormai dal 2014. A tre anni da “Missili e somari”,  è arrivato in tutti i digital store e in rotazione radiofonica “Aspetterò Febbraio”, il nuovo singolo che Carocci ha scritto insieme a gaLoni. Un brano che parla di unicità e resistenza, una canzone d’amore da ascoltare per bene. Luca Carocci si conferma un artista maturo dando prova di un cantautorato “autentico” e devoto allo stile dei “grandi”, discostandosi con classe dai suoni più “indie”. L’arrangiamento essenziale, curato da Roberto Angelini, dà forza a un testo sincero in cui Febbraio appare come il mese che concede un prologo di primavera. Ed è vero, Febbraio è il mese che scollina dal buio e accenna se non una vittoria, almeno un pareggio verso l’equinozio, dove arriva la speranza di un po’ più di luce. Le percussioni e la tromba di Jose Ramon Caraballo Armas creano l’equilibrio perfetto tra suoni e voce.

Luca Carocci - Aspetterò Febbraio

“Mi tolgo dalla maschera che porto tutto l’anno questa nuvola di fumo…” 

«Ho pensato alla consapevolezza, alla bellezza dell’essere diversi, unici, non uniformati –  racconta Luca Carocci. E ho pensato alla forza di sapersi ascoltare, al dovere di riconoscersi e alla curiosità di riconoscere finalmente nel diverso un’opportunità. Ecco perché ho scelto il carnevale, una delle ricorrenze prese troppo alla leggera, l’unico giorno in cui si rende tangibile e si sdogana il concetto di maschera. Ed è per questo che carnevale diventa l’unico giorno in cui ciascuno di noi, forse, è davvero libero di essere sé stesso».

Insomma “Aspetterò Febbraio” è un piccolo gioiello destinato a suonare anche nei mesi più caldi, quando il bisogno di luce è soltanto un ricordo lontano. Ora però, con un singolo così, aspettiamo presto il disco numero tre firmato Luca Carocci.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it