Tiziano Ferro si confessa a "7": "Ero un alcolista e volevo morire"

Tiziano Ferro si confessa a “7”: “Ero un alcolista e volevo morire”

Per la prima volta, il cantautore parla del problema in un articolo scritto di suo pugno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Tiziano Ferro non vuole avere più segreti con i suoi fan e, a poche settimane dall’uscita del suo documentario per Amazon Original (“Ferro”), si racconta senza filtri a “7”, il settimanale del Corriere della sera nel numero in edicola da domani 16 ottobre. In un articolo scritto di suo pugno, il cantautore svela, per la prima volta, di essere stato un alcolista e di aver anche desiderato la morte. 

L’alcolismo – si legge in un’anteprima rilasciata oggi – ti guarda appassire in solitudine, mentre sorridi di fronte a tutti. Forse piangevo perché mi toglievo la vita ogni giorno. Forse era il dolore nel morire una, due, trecento volte. Potevo pensare quello che volevo, ma quello strazio, quel tormento non generavano niente, era solo disastro. Ed è stato quando l’ho capito che è nata la mia voglia di risalire, da lì o da una delle altre decine di volte simili a quella”.

 L’articolo anticipa, tra l’altro, uno dei temi di “Ferro”, il documentario disponibile su Amazon Prime Video in Italia e in oltre 240 Paesi dal 6 novembre prossimo.  

Il film, ambientato tra Italia e Stati Uniti, è un viaggio intenso e potente nella vita privata e professionale di Tiziano Ferro, che permetterà a tutti di conoscere la persona dietro i riflettori, mostrando gli alti e bassi e le sfide dal punto di vista dell’artista dopo vent’anni di carriera.

Sempre il 6 novembre i fan potranno acquistare e ascoltare anche “Accetto Miracoli: l’esperienza degli altri”, il primo album di cover di Tiziano. Il cantautore ha reinterpretato 13 canzoni che hanno dato forma a piccoli miracoli nel corso della sua vita. Il disco, secondo capitolo dell’album pubblicato nel 2019 e già certificato doppio Platino, è pubblicato su etichetta Virgin Records (Universal Music Italia) nei formati doppio CD e album digitale con 25 tracce (le 13 cover più i brani di “Accetto Miracoli”), oppure LP (con le 13 cover).

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it