Cesare Cremonini: “Ho scritto nuove canzoni, voglio uscire con un album”

Il cantautore ha annunciato di essere al lavoro per rifinire un nuovo progetto di inediti
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Cesare Cremonini è tornato in studio di registrazione e presto lancerà nuovi inediti. È una promessa quella lanciata dallo stesso cantautore, che sui suoi canali social annuncia in una lunga lettera l’arrivo di materiale scritto e registrato nell’ultimo anno. La pandemia di Coronavirus e i vari lockdown non hanno fermato la sua vena creativa e anzi l’ex Lunapop racconta di aver, a un certo punto, ritrovato la motivazione che inizialmente sembrava sparita. È così che sono nate nuove canzoni. Le ultime completamente inedite risalgono al 2017, anno di uscita di “Possibili scenari”.

La lettera di Cremonini ai fan

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da cesarecremonini (@cesarecremonini)


“Il macigno della pandemia sulla mente mi era sembrato un evento assordante- scrive Cremonini- poi qualcosa lentamente si è mosso dentro di me. Ho raccolto intorno le persone e i collaboratori con cui ho vissuto i momenti più belli degli ultimi anni e ci siamo messi di nuovo al lavoro. Un paio di scazzottate. Il desiderio. Le nuove canzoni“.

Brani che daranno conforto a chi si è sentito abbattuto da quanto successo quest’anno: “Queste opere che nascono in quello che spero sarà un periodo di profonda riflessione su cosa abbiamo vissuto, hanno un ruolo importantissimo nella vita di chi sente di poter affogare facilmente, dentro. Sono salvagenti perché una volta nate non si perdono mai più e questo consola fortemente. L’amore, il lavoro, il denaro, i rapporti, la salute, non sono nelle nostre mani e questa profonda insicurezza va in cerca senza sosta di una speranza, come un cane affamato. Quando nasce una canzone che il giorno prima non esisteva invece, nessuno potrà mai togliertela. Sono tra le poche certezze che ho. Così ci aggrappiamo alle rondini che si posano su un veliero e il vento all’improvviso si rialza sulle vele”.

Ora l’obiettivo è solo uno: Voglio uscire con album il prima possibile. Raccogliere qualcosa di tutto quello che abbiamo vissuto e anzi che chiudermi sotto coperta partire. Datemi il tempo di fare un grande lavoro. Vedrete quanta meraviglia nascerà da tutto questo dolore”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Giusy Mercadante
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it