Dai Negramaro a sangiovanni: gli artisti sul palco di Heroes – SCALETTA

Dodici i cantanti sul palco dell'Arena di Verona il 17 e il 18 settembre per raccontare la diversità come superpotere. Ecco come vedere lo show

16 Settembre 2021

La diversità come superpotere e come motore della società. È questo il filo conduttore della nuova edizione di Heroes, l’evento che, nell’anno della pandemia, ha riportato gli artisti per la prima volta di nuovo su un palco – quello dell’Arena di Verona – e che ora torna nella città veneta il 17 e il 18 settembre. Quest’anno l’evento unisce le forze con Aperol e diventa ‘Aperol with Heroes – Together we can’. Dodici i nomi più amati della scena nostrana che si esibiranno in set da 20-25 minuti ciascuno.

Tutti in veste di supereroi per raccontare la diversità cercando di cancellare l’accezione negativa della parola. A realizzare uno show a tema ci saranno:

PRIMA SERATA

Ariete, Elodie, Mahmood, Massimo Pericolo, Negramaro e sangiovanni.

SECONDA SERATA

Achille Lauro, Carmen Consoli, Emma, Gazzelle, La Rappresentante di Lista e Madame.

Gli artisti canteranno davanti un pubblico dal vivo (i biglietti per partecipare sono ancora disponibili) e davanti una platea raccolta online su LiveNow (biglietti acquistabili sulla piattaforma stessa).

La mission delle due serate

Con la doppia data si dà il via a Mission Diversity, il progetto realizzato da Music Innovation Hub – Impresa Sociale insieme alla rete internazionale Keychange e a Prs Foundation, powered by YouTube, con l’adesione di partner istituzionali Asvis, Italia Music Lab, Un – Sdg Action Campaign e Unar – Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali. L’obiettivo è raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze, a sostegno di tutte le forme di diversità. In più, di fondamentale importanza, la missione di promuovere la parità di genere, in particolare dell’industria discografica e musicale.

Sul palco per chiedere concerti a piena capienza

Proprio a quest’ultima dona un occhio di riguardo Heroes, per lanciare un secondo messaggio: quello rivolto alle istituzioni affinché si ritorni ai live a piena capienza grazie all’utilizzo del Green Pass, scongiurando qualsiasi tipo di prova (come si era vociferato di poter fare nelle prossime settimane con tre concerti di Cosmo). Il settore – dicono a gran voce le agenzie di booking – deve ripartire subito.

2021-09-16T13:30:51+02:00