A Roma la musica è donna. Nella capitale arriva “Line-up!”, la rassegna di concerti tutti al femminile

La kermesse, in programma dal 30 settembre al 3 ottobre, rientra nell'ambito del Romaeuropa Festival

29 Settembre 2021

Dal 30 settembre al 3 ottobre Romaeuropa Festival presenta “Line-up!”, la rassegna che presenta alcune delle proposte femminili più interessanti della scena italiana. In programma all’Auditorium Parco Della Musica, la kermesse vedrà tra le ospiti Rachele Bastreghi, Margherita Vicario, Ditonellapiaga e Bluem

Curata da Giulia Di Giovanni, Matteo Antonaci e David Aprea, nel segno dell’inclusività “Line-up!” sarà un viaggio nei nuovi linguaggi del pop alla scoperta delle varie declinazioni della femminilità tra rock, elettronica, reggaeton, italodisco e suoni della nostra tradizione.

Il programma nel dettaglio

Si parte, quindi, il 30 settembre nella Sala Sinopoli con Rachele Bastreghi, anima femminile dei Baustelle che porterà in concerto per la prima volta a Roma il suo primo album da solista, “Psychodonna”: un diario personale e intimo che si muove tra electropop, electroclash, classicità e sperimentazione pura. Nella stessa sera Emmanuelle, tra le più interessanti DJ della scena italiana, performer e producer di origini brasiliane di base a Milano. Il suo singolo Italove viene suonato alle sfilate di moda e nei parti più glamour, ed è stato persino scelto da Matteo Garrone per il suo film Dogman. Sul palco del REF21 porterà il suo live sensuale e sognante, capace di creare sonorità leggere e scanzonate fondendo house e italodisco.

Si prosegue il 2 ottobre nel Teatro Studio Borgna con Boyrebecca, la più provocatoria delle artiste in programma: una creatura tra il virtuale e il reale, tra il maschile e il femminile. Età sconosciuta, provenienza misteriosa. Boyrebecca canta in spagnolo, inglese e italiano e riesce a mischiare il suo immaginario grottesco e allo stesso tempo ironico con l’elettronica più sperimentale e un reggaeton “romantico”. A seguire Ditonellapiaga, giovane artista romana che ha da poco pubblicato “Morsi”, primo EP dove dà prova di uno straordinario eclettismo e di una grande versatilità, spaziando con naturalezza da sonorità dance a ritmi reggaeton, dal rap al pop.

Nella stessa sera, in sala Sinopoli, Margherita Vicario, istrionica artista che divide la sua carriera tra la musica e la recitazione per tv e cinema. Dopo la pubblicazione del suo secondo album Bingo e la sua tournée estiva, presenterà un progetto speciale realizzato per il Romaeuropa Festival 2021 dal titolo “Cosa vuoi che ne capiscano son bambini!” dedicato a bambine e bambine dai 7 anni in su e alle loro famiglie. Uno spettacolo di canzoni (dagli album dell’artista) suonate insieme al giovane pubblico, di racconti e altre sorprese.

Il 3 ottobre nel Teatro Studio Borgna spazio alla contaminazione tra suoni tradizionali e ipercontemporanei con LA NIÑA e Bluem.

 
 
2021-09-29T12:20:51+02:00