music and future

I ’10 Passi’ di Roberta Carrese, tra acustica ed elettronica

10passi roberta carreseROMA – La Perla Nera, ad un anno da The Voice of Italy, pubblica per la Diverge Records (UK) il suo primo singolo ’10 Passi’ Dopo anni di live e ricerca musicale, Roberta inizia a lavorare al suo primo album da cantautrice, accarezzando i confini tra l’acustico e l’elettronica, tra il sinfonico e il minimale, lasciandosi influenzare dai suoi artisti preferiti: Damien Rice, Antony and The Johnsons e Niccolò Fabi, ma portando avanti la sua chiara e personale visione musicale.

In questo percorso Roberta è accompagnata da Gianluca Cucchiara e Mirko Petrini, due autori e produttori attivi nel panorama inglese, con i quali ha scritto e registrato il singolo che precede l’album ai Battersea Park Studios di Londra. Il singolo è arrangiato e missato da Gianluca Cucchiara. La supervisione  musicale di Drew Smith (Foals, PJ Harvey, Depeche Mode), Gli archi diretti da Marc McBride ed il masternig di Gianluca Vaccaro (Carmen Consoli, Niccolò Fabi, Max Gazzè). Diverge Records UK.

Roberta Carrese, la bio

Nasce a Venafro (Molise) il 14 Luglio 1994. Cresce in una famiglia numerosa, ultima di cinque figli. Bambina solare, socievole, ma timida e riservata all’occorrenza. Determinata e cocciuta, sempre. Trascorre l’infanzia a Sesto Campano e successivamente si trasferisce a Capriati a Volturno con la sua famiglia. L’amore per la musica cresce velocemente, alimentato dall’ambiente familiare favorevole e pieno di persone appassionate di musica. All’età di undici anni Roberta inizia a suonare la chitarra di suo padre da autodidatta. La costanza nella musica non le manca e decide di esibirsi in acustico (chitarra e voce) nei bar più svariati, tra cui il “Bar degli Artisti” di Capriati a Volturno, dove cresce mangiando le note di tutti gli artisti più bravi della zona che puntualmente si concedono a meravigliose Jam Session. Gli anni del Liceo Classico passano lentamente, ma la personalità artistica di Roberta cresce in fretta. Il 9 settembre 2013, armata di valigia e chitarra, si trasferisce a Roma. Entra nella facoltà di Arte , Musica e Spettacolo dell’Università di Roma Tre. Parallelamente all’Università, Roberta suona in vari locali della capitale. Il suo primo concerto romano avviene al famoso “Circolo degli Artisti”, dove si esibisce con la chitarra, accompagnata da un contrabbassista. Un anno dopo il suo arrivo a Roma, decide di partecipare ai casting di The Voice of Italy. Le porte del programma televisivo si aprono e a febbraio 2015 la piccola stanza di Roberta si trasforma nel grande palcoscenico di Rai2. Si classifica “Seconda Voce d’Italia” . Attualmente Roberta lavora al suo album da cantautrice.

roberta carrese